Giovedì 23 Marzo 2017

"Ivanov" secondo Filippo Dini: il miglior Cechov fra tragedia e farsa al Teatro Bonci di Cesena

Martedì 10 Gennaio 2017

Lo spettacolo in scena da giovedì 12 a domenica 15 gennaio per la stagione prosa

Una scena di "Ivanov"

Si annuncia con due dei maggiori premi teatrali italiani (Le Maschere del Teatro 2016 per la regia, Premio della Critica ANCT all’attrice Orietta Notari) e una rassegna stampa invidiabile: è "Ivanov" di Filippo Dini, tratto dal primo testo teatrale di Anton Čechov, finalmente anche a Cesena, dove sarà in scena al Teatro Bonci da giovedì 12 a domenica 15 gennaioper la stagione prosa.

Prodotto da Fondazione Teatro Due e Teatro Stabile di Genova, lo spettacolo vanta un cast “in stato di grazia” che si muove in scena come un corpo unico, recitando per quattro atti con naturalezza e humor: la scoppiettante regia di Dini (anche sensibile protagonista, già apprezzato a Cesena ne Il discorso del re) orchestra magistralmente otto attori in un gioco pieno d’azione, in perfetto equilibrio fra tragedia e farsa. Con lui sul palcoscenico sono Sara Bertelà, Nicola Pannelli, Antonio Zavatteri, Orietta Notari, Valeria Angelozzi, Ivan Zerbinati, Ilaria Falini e Fulvio Pepe.

Inizia con un lungo tramonto che cala sulla platea, con il pubblico a fare da paesaggio per il primo atto: la scena d’apertura immette direttamente nel cuore della vicenda immaginata da Čechov, che, nella prima delle sue opere teatrali, scritta all’età di 27 anni, racconta l’ultimo anno di vita di un uomo fallito, alle prese con la propria incapacità di vivere. Intorno si muove una società priva di ideali e senza prospettive, un microcosmo di figure grottesche condannate all’esistenza.

Ivanov, chiarisce il regista, incarna “la fine di ogni amore, non disillusione o delusione, ma la fine di ogni amore, per le leggi umane e divine, per gli uomini, per gli ideali, e quindi la fine di ogni speranza”.

Nell’affresco di un’umanità sull’orlo del baratro emerge la bruciante attualità di questo testo presago di una catastrofe, le rivoluzioni europee che di lì a poco spazzeranno via tutto il mondo conosciuto fino a quel momento. E di questa umanità al crepuscolo Ivanov è il virus letale, il tarlo che distrugge tutti i valori condivisi e trascina gli altri personaggi nella paralisi mentale.

 

"IVANOV" - TEATRO BONCI, piazza Guidazzi - Cesena

da giov. 12 a sab. 14 gennaio (ore 21), dom. 15 gennaio (ore 15.30)

(abbonamento Prosa)

 

prezzi: intero € 25, ridotto € 18, speciale Giovani e loggione € 15, speciale Scuola € 10, prevendita €1

biglietteria 0547 355959 - info@teatrobonci.it

 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it