Domenica 28 Maggio 2017

Affidati i lavori per un nuovo tratto della pista sul Cesuola

Mercoledì 11 Gennaio 2017

Cantiere al via entro la primavera

Sarà la ditta Ceisa di Bologna a realizzare il primo stralcio del secondo lotto della pista ciclopedonale lungo il Cesuola. L’impresa emiliana si è aggiudicata la gara di appalto con un ribasso del 18,87% rispetto alla base d’asta di 140mila euro, determinando così un importo contrattuale di 115.280,30 euro.


I lavori, che prenderanno il via in primavera, porteranno alla costruzione di un nuovo tratto ciclabile di circa 330 metri, che da via Padre Genocchi raggiungerà via Ponte Abbadesse. La durata prevista è di 180 giorni. Questa è la prima tranche di un progetto più complessivo, che prevede in un momento successivo di prolungare di altri 900 metri il percorso ciclopedonale, completando così il collegamento protetto fra il centro urbano e l’abitato di Ponte Abbadesse.

“Il completamento della pista lungo il Cesuola – rimarcano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – è un’opera particolarmente attesa, non solo dai residenti e dal quartiere (che aveva dato il suo parere favorevole fin dal 2012) ma anche dai moltissimi cesenati che amano percorrere questo ‘corridoio verde’ a due passi dal centro storico. Prima di mettere mano all’intervento è stato necessario avviare le procedure di esproprio di alcune aree, e questo ha contribuito ad allungare un po’ i tempi. Ma ora, finalmente, siamo ormai pronti a partire con questo primo stralcio, che aggiungerà un nuovo, importante tassello all’immagine di Cesena come città capace di integrare con consapevolezza e rispetto tessuto urbano e ambiente, per consentirne la migliore fruizione. Questo nuovo stralcio avrà gli stessi elementi distintivi che qualificano la pista del Cesuola già esistente, configurandosi sia come itinerario ciclabile comodo, facile e sicuro, sia come sentiero naturalistico inserito nel più ampio programma di recupero e riqualificazione dei percorsi del parco collinare che lambisce Ponte Abbadesse. Per questo si è optato per un percorso di dimensioni ridotte e con caratteristiche costruttive tali da soddisfare le varie tipologie di utenza, e che consentano di inserirsi nel contesto naturale con il minimo impatto possibile”.

Entrando nel dettaglio, l’aggancio del nuovo tratto di pista è previsto in via Padre Genocchi, dove si era arrivati con il lotto già realizzato, a fianco del ponte sul Cesuola. Da qui si svilupperà il tracciato che attraverserà l’antistante area verde per poi lambire il torrente, mantenendosi sul retro delle case, fino a sbucare all’interno dell’abitato, vicino al ponte qui presente. Circa a metà percorso è previsto un collegamento con la via Ivo Giovannini (all’edificio ex Conad). A sottolineare il senso di continuità del nuovo tratto con quello precedente, anche il ricorso, nella parte iniziale, del medesimo tipo di pavimentazione, mentre nel segmento adiacente al Cesuola si ricorrerà ai materiali utilizzati per la pista ciclabile sul fiume Savio.

L’intervento prevede anche la collocazione di elementi di arredo urbano (staccionate, sedute, cestini portarifiuti) e di 16 nuovi punti luce a led. Contestualmente, si procederà alla sostituzione dei 40 lampioni già presenti lungo il percorso con corpi illuminanti a led. A completare il quadro dei lavori di questo primo stralcio, anche la manutenzione della pista ciclabile già esistente, con interventi mirati su alcuni punti dove la pavimentazione risulta deteriorata.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it