Lunedì 20 Novembre 2017

Confindustria Forlì-Cesena ha incontrato l'ambasciatore di Malta S.E. Vanessa Frazier

Venerdì 14 Luglio 2017 - Cesena
Vanessa Frazier (Foto dal profilo Facebook)

Opportunità di business tra le imprese del territorio e Malta

Confindustria Forlì-Cesena ha incontrato S.E. Vanessa Frazier, Ambasciatore di Malta, presente in Italia in occasione del progetto “My Europe Our Future”. 

L’incontro, a cui hanno preso parte Massimiliano Montalti, A.D. di MWM e Valentina Bugani, Responsabile Servizio Internazionalizzazione, si è svolto ieri, giovedì 13 luglio presso la sede del Comune di Cesena e si è rivelato un’importante occasione per la creazione di un ponte commerciale con il mercato maltese e un’utile opportunità per sviluppare progetti di co-marketing internazionali tra le imprese del nostro territorio e Malta.

 

La buona situazione economica che vive Malta la rende fortemente attrattiva e in grado di offrire agli investitori italiani grossi vantaggi. L’isola infatti registra una crescita costante nell’ultimo decennio e grazie alla sua posizione geografica si configura come un crocevia tra Europa, Nord Africa e Medioriente, rappresentando un hub strategico dal punto di vista commerciale per le imprese.

 

Durante l’incontro, l’Ambasciatrice ha manifestato grande interesse per alcuni settori produttivi, quali il cantieristico-navale, l’alimentare e il fashion mostrando disponibilità a promuovere una proficua collaborazione con le imprese maltesi e a valutare idee imprenditoriali che possano generare sviluppo ed opportunità future. Nel 2016 la provincia di Forlì-Cesena ha fatto registrare, secondo i dati della CCIAA un export verso l’isola di Malta del valore di oltre 55 milioni di cui nel solo settore dei mezzi di trasporto (tra cui la cantieristica navale) più di 48 milioni.

 

Emerge inoltre che i settori del mobile e i prodotti alimentari sono in crescita. Attualmente il principale motore dell’economia maltese è il settore dei servizi. I settori di punta sono legati alle attività navali, al turismo e all’industria del tessile e dell’abbigliamento mentre il solo manifatturiero contribuisce alla formazione del PIL per il 17%. Nel corso dell’appuntamento è emersa l’ipotesi di organizzare nei prossimi mesi una country presentation su Malta e incontri individuali per valutare nuove opportunità commerciali e di investimento.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it