Lunedì 20 Novembre 2017

Bilancio 2018 del Comune di Cesena: al via il percorso di confronto

Martedì 12 Settembre 2017 - Cesena
La sede del Comune di Cesena (foto d'archivio)

In mattinata il primo incontro fra gli amministratori e le associazioni imprenditoriali

E’ iniziato ufficialmente il confronto per la predisposizione del bilancio preventivo 2018 del Comune di Cesena. Questa mattina (martedì 12 settembre) si è svolta la prima riunione, che ha visto incontrarsi l’Amministrazione comunale – rappresentata dal sindaco Paolo Lucchi, dal vicesindaco Carlo Battistini e dal capo di gabinetto Matteo Marchi -  e le associazioni imprenditoriali: presenti Antonio Zampiga per Legacoop Romagna; Mauro Zani per Cna; Piero Placuzzi per Confartigianato; Angelo Spanò per Confesercenti; Elena Bucci e Massimo Montanari per Confcommercio; Maddalena Forlivesi per Rete PMI Romagna.

 Il percorso proseguirà nei prossimi giorni, quando si terrà l’incontro con le organizzazioni sindacali.

 

 “Anche il prossimo bilancio del Comune di Cesena – anticipano il sindaco Lucchi e il vicesindaco Battistini - sarà predisposto con largo anticipo, in modo da essere approvato entro il 31 dicembre. Grazie a questo, la nostra città potrà vedere garantita quella costante operatività da parte della struttura comunale, indispensabile per concretizzare al meglio il Piano di opere pubbliche previste anche nei prossimi mesi. Infatti, confermeremo anche nel 2018 una grande attenzione alle manutenzioni diffuse nelle frazioni ed alle opere di quartiere, con un rilancio dell’impegno su “Carta Bianca”, che ha dato ottimi riscontri e che rafforzeremo per il 2018, sia aumentando il milione di euro stanziato nel 2017, sia integrando ancor meglio il ruolo dei quartieri e la partecipazione dei cittadini. Inoltre, inseriremo specifiche voci di bilancio destinate a finanziare progettazioni utili a sviluppare nuovi programmi di rilancio e riqualificazione della nostra città. Ma, allo stesso tempo, proseguiremo anche un impegno basato sul contenimento della pressione tributaria per i cesenati (che, non a caso, ci pone abbondantemente al di sotto della media regionale e nazionale) e sulla tenuta della rete dei servizi garantiti alle famiglie in particolare, raggiunto grazie ad un costante opera di efficentamento della macchina comunale. Infine, alle Associazioni che rappresentano le imprese della nostra città, abbiamo anche confermato la volontà di mantenere anche per il 2018 inalterati i fondi a favore delle neoimprese (con la no tax area triennale ed il sostegno diretto agli imprenditori, in particolare quando assumono nuove persone), unendo alla stessa la necessità di rafforzare una risposta di comunità, in grado di sostenere le piccole imprese commerciali ed artigianali alle prese con un mondo complesso e competitivo come quello dell’e-commerce. Ma, in questo caso, l’elaborazione in corso all’interno del Tavolo per l’economia ed il lavoro, sarà certo utile anche nella fase di predisposizione del bilancio 2018 del Comune di Cesena”. 

“Da sottolineare – proseguono sindaco e vicesindaco – che già in questa primissima fase, dalle associazioni imprenditoriali sono emerse due istanze forti. In  primo luogo, ci è stato chiesto di ricercare modalità operative affinché, sui temi della semplificazione di carattere urbanistico ed edilizio, le buone pratiche intraprese da Cesena vengano estese uniformemente agli altri Comuni dell’Unione.  E sempre a proposito di semplificazione, le associazioni hanno preannunciato che  intendono proporre, in tempo utile per il bilancio, una serie di azioni da attuare anche su altri versanti per  garantire un alleggerimento delle procedure per le piccole e medie imprese a costo zero. Si tratta di ambiti molto importanti, a cui da tempo guardiamo con la massima attenzione, e per questo siamo pronti ad approfondire il confronto”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it