Lunedì 23 Aprile 2018

Lavori pubblici. Il Comune di Cesena impegna 39 milioni di euro tra opere in corso o da progettrare

Sabato 14 Aprile 2018 - Cesena
Piazza della Libertà a Cesena (immagine d'archivio)

Il 40 per cento delle risorse è assegnato all'edilizia scolastica. Da segnalare la riqualificazione di Piazza della Libertà e il restauro di Casa Bufalini

Molta carne al fuoco per i lavori pubblici a cura del Comune di Cesena. “In questo primo scorcio del 2018 - riferiscono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori pubblici Maura Miserocchi - sono una trentina gli interventi in corso o appena conclusi, per un importo di quasi 17 milioni di euro. Accanto ad essi si colloca un’altra ventina di opere in fase di appalto o, comunque, in avanzato stato di progettazione, per oltre 16 milioni di euro, mentre si stanno predisponendo nuovi progetti, per un ammontare complessivo di circa 6 milioni e 300mila euro. Si tratta di un impegno finanziario molto significativo, che in tutto supera i 39 milioni.



"Ma, quel che più conta, si tratta di progetti importanti per migliorare e rendere più sicura la nostra città in tutti i suoi aspetti - proseguono sindaco e assessora - e in questo contesto ci piace sottolineare che l’edilizia scolastica è la voce di maggior rilievo, sia per numero di interventi programmati, sia per entità delle risorse ad essa destinate: undici gli interventi riferiti a questo settore, fra quelli realizzati, quelli di imminente avvio o in fase di progettazione, che ammontano a una cifra complessiva di quasi 14 milioni di euro, vale a dire oltre il 40% del valore totale dell’intero pacchetto”.

Opere ultimate
Fra le opere già ultimate, quella di maggior peso economico - con un importo che sfiora i due milioni di euro - è la nuova palestra di San Giorgio, inaugurata di recente e che ha dato finalmente ai bambini e ragazzi che frequentano le scuole della frazione un impianto sportivo adeguato alle loro necessità. E sempre nell’ambito dell’edilizia scolastica, sono stati completati i lavori di messa in sicurezza dei solai di alcuni istituti, con un impegno di spesa di oltre mezzo milione di euro, e si è proceduto all’installazione presso la scuola secondaria di primo grado di viale della Resistenza di un prefabbricato (già utilizzato a Borello durante i lavori di miglioramento antisismico) per offrire nuovi spazi necessari all’attività didattica (195mila euro la spesa sostenuta). Ammonta a oltre 1,8 milioni di euro la cifra complessiva dei lavori ultimati che hanno interessato altri edifici e strutture pubbliche: fanno parte del pacchetto, fra gli altri, la manutenzione del centro servizi di Ponte Abbadesse (300mila euro), l’ampliamento del cimitero di Bulgaria (250mila euro), la sistemazione del Palazzo comunale (500mila euro), la manutenzione straordinaria del teatro Bonci (100mila euro), il rifacimento del tetto dell’ex casone di Villa Silvia (180mila euro).

Lavori in corso
Ancora più cospicuo il valore dei lavori attualmente in corso, che ammonta a oltre 10,5 milioni di euro. Nell’elenco di questi compaiono, accanto alla riqualificazione di Piazza della Libertà (3.100.000 euro), il restauro di Casa Bufalini (2 milioni di euro), il parco urbano Novello (2 milioni di euro, interamente finanziati dalla Regione), il 1 lotto per la posa della rete Man per la videosorveglianza (1 milione di euro), mentre sono a buon punto i preparativi per avviare altri stralci del progetto. Ma fra le opere per le quali la macchina è già partita ci sono anche gli interventi di messa in sicurezza di vari istituti scolastici (500mila euro) e il risanamento delle facciate e del cortile interno di Palazzo Guidi, dove ha sede il Conservatorio (100mila euro). Sul fronte delle strade, è ormai in dirittura d’arrivo la realizzazione della rotonda di San Cristoforo (450mila euro), che dovrebbe essere pronta entro la primavera. In stadio di avanzata esecuzione anche i lavori del secondo stralcio della via Cervese (300mila euro) e del secondo stralcio del progetto di riqualificazione delle fermate d’autobus (319mila euro).

Progetti ai nastri di partenza (o quasi)
Nel frattempo, sono una dozzina (per un valore complessivo di oltre 16 milioni di euro) gli interventi per i quali si stanno completando i preparativi, in vista dell’apertura dei cantieri. Oltre ai nuovi stralci per la rete di videosorveglianza, stanno per arrivare in rampa di lancio il 3° lotto della Malatestiana (poco meno di 3 milioni di euro), il recupero dell’ex Conad di Ponte Abbadesse (550mila euro), la riqualificazione delle tre piazze Almerici, Bufalini e Fabbri (3,3 milioni di euro). Particolarmente significativa, in questo capitolo, la voce relativa all’edilizia scolastica, con quasi 5 milioni e mezzo destinati a interventi di manutenzione straordinaria o riduzione del rischio sismico che interesseranno le scuole materne di San Mauro e Macerone e le elementari Fiorita, Martorano e Sant' Egidio. Saranno eseguiti durante l’estate (quando l’attività dell’impianto si trasferisce all’aperto) i lavori di risanamento della copertura della piscina comunale (280mila euro). E si approfitterà dell’estate anche per mettere mano allo Stadio e prepararlo così ad ospitare gli incontri degli Europei 2019 Under 21 di calcio. L’importo complessivo dei lavori previsti è di 2 milioni di euro, di cui 1 milione e 300mila euro a carico del Comune, mentre la quota restante sarà a carico dell’Associazione Calcio Cesena.

Interventi in fase di progettazione
Sono una decina i principali interventi in fase di progettazione da parte del Comune, per un importo totale di 6 milioni e 330mila euro. Fra essi ci sono i progetti scaturiti dal percorso partecipato per la definizione del bilancio, che complessivamente pesano per oltre 1 milione di euro. Ma la fetta più consistente è rappresentata dall’edilizia scolastica, con un importo di oltre 5 milioni: dell’elenco fanno parte la nuova scuola primaria di San Vittore (4 milioni) e gli interventi per il miglioramento antisismico della scuola elementare Saffi (400mila euro) e della scuola media di viale della Resistenza (830mila euro).

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it