Lunedì 22 Ottobre 2018

Politica. Bagno di Romagna, centrale a cippato: interrogazione della Lega in Regione su nube bianca

Martedì 12 Giugno 2018 - Bagno di Romagna

Facciani e Pompignoli: “Danno di immagine per il Comune, la cui vocazione turistica non può che risentirne soprattutto nel periodo invernale”

La nube bianca che esce dai camini

La centrale a cippato in funzione da circa due anni a Bagno di Romagna è al centro di un’interrogazione del consigliere regionale della Lega Nord, Massimiliano Pompignoli, che manifesta preoccupazione “per la colonna ben visibile di vapore acqueo che fuoriesce dai due camini della caldaia quando la temperatura esterna, nel periodo invernale, scende sotto determinati valori e la miscela con il calore delle emissioni forma una nube bianca che si disperde nelle aree limitrofe all’impianto”. 

“La centrale è collocata nelle vicinanze della piscina comunale e del centro cittadino – spiega il coordinatore della Lega Valle Savio, Gianni Facciani –, facilmente visibile a chiunque si diriga in paese. Posto che l’impianto non altera in maniera significativa i livelli qualitativi dell’aria, è innegabile che la colonna di fumo bianco che fuoriesce dai camini della centrale a cippato rappresenta un danno di immagine per il Comune di Bagno di Romagna, la cui vocazione turistica non può che risentirne soprattutto nel periodo invernale”.


Per questo motivo Pompignoli sollecita la Giunta Bonaccini “a intervenire nei confronti dell’Amministrazione cittadina di Bagno di Romagna affinché valuti in tempi brevi, di concerto con il gestore dell’impianto, soluzioni efficaci per mitigare l’impatto visivo della nube bianca quali l’installazione di un impianto di condensazione”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it