Giovedì 16 Agosto 2018

Tecnica della rappresentazione. Lezioni aperte della Scuola Conia a Cesena dall'11 al 19 luglio

Martedì 10 Luglio 2018 - Cesena

Programma aperto al pubblico a Palazzo Nadiani, al Teatro Comandini si potrà vedere una selezione degli spettacoli d’esame

Tra mercoledì 11 e giovedì 19 luglio la Scuola di Tecnica della rappresentazione, diretta da Claudia Castellucci, a Cesena propone un programma pubblico di Lezioni aperte a Palazzo Nadiani. Tra i relatori: Lucia Amara, Andrea Cavalletti, Bruna Filippi, Simone Menegoi, Massimo Raffaeli, Carlo Serra. Al Teatro Comandini si potrà vedere una selezione degli Spettacoli d’esame.

Conia è un corso triennale di Tecnica della rappresentazione ideato e diretto da Claudia Castellucci - drammaturga e didatta di Societas - e condotto da diversi insegnanti, seguito ogni anno da decine di allievi. Il corso raccoglie discipline di studio che possono interessare chi affronti, con qualsiasi mezzo, il problema teorico e tecnico della rappresentazione del mondo. Sue caratteristiche di conduzione sono l’atteggiamento critico, l’esercizio pratico, la disposizione ritmica, la cura terminologica. Vi partecipano quest’anno circa sessanta giovani (di cui una parte provenienti dalla reale Scuola Superiore di Arte Drammatica di Madrid e di Murcia, altri da diverse Università italiane, tra cui lo IUAV di Venezia), suddivisi in tre classi progressive, che si completano con un esame.

Fondata nel 2014, Conia ogni anno propone, nel corso delle sue giornate, alcune Lezioni aperte e rende pubblici alcuni Spettacoli d’esame. Quest’anno si potrà assistere alle lezioni della teorica dell’arte scenica e insegnante Lucia Amara, del filofoso della musica Carlo Serra, della storica dell’epoca moderna Bruna Filippi, del curatore e critico di arte contemporanea Simone Menegoi, del filologo Massimo Raffaeli, del filosofo Andrea Cavalletti. Altri insegnanti di Conia sono il filologo Stefano Bartolini, la coreografa e didatta Silvia Rampelli e la stessa Claudia Castellucci.

Tutte le lezioni avranno luogo a Cesena a Palazzo Nadiani (Contrada Dandini 5), mentre gli spettacoli al Teatro Comandini, in via del Serraglio 22. Biglietto d’ingresso per ogni lezione aperta e per gli spettacoli: 5 Euro.
Informazioni: tel.0547 25566, societas.es, facebook: teatro.comandini

 

Le lezioni di Lucia Amara tra Artaud, Deligny, Simone Weil e Simon Hantaï

Il programma 2018 si apre con Lucia Amara (teorica dell’arte scenica e insegnante) e la sua lezione intitolata Il centro da nessuna parte,la circonferenza dappertutto. Studio sui Cahiers di Antonin Artaud, mercoledì 11 alle 15; La stessa studiosa proseguirà sabato 14 alle 10:30 con Contorno d’erranza. Contorno d’aria. Mappe e calchi di Fernand Deligny; e mercoledì, 18 alle 10:30 con la lezioneIn-stellare, de-creare. Due pratiche: Simone Weil e Simon Hantaï.

 

Carlo Serra e Bruna Filippi, tra musica ed esercizi gesuiti

Il secondo relatore che compare in programma è il filosofo della musica Carlo Serra, la cui unica lezione si terrà giovedì 12 alle 10:30 su Armonia, morte e desiderio in Mahler. Così come per Bruna Filippi, storica dell’epoca moderna, chiamata a relazionare sulla Pratica spirituale come risorsa teatrale in epoca barocca. La ricostruzione di una scena mentale negli esercizi spirituali dei gesuiti, venerdì 13 alle 15.

 

Le lezioni di Simone Menegoi sull’arte contemporanea

Sarà poi la volta di Simone Menegoi,che traccerà un percorso negli allestimenti di mostre che hanno fatto storia, tra arti visive e performative: il criticoe curatore di arte contemporaneainterverrà suLa performance degli anni 2000(e il suo collezionismo), lunedì 16 alle 10:30; seguiranno le lezioni Matt Mullican: “The feeling of things”.Analisi dalla mostra di Milano, all’Hangar Bicocca, 2018martedì 17 alle 10:30; L’artista come sciamano. La mostra “Magiciens de la terre” (Parigi, 1989). Un tentativo di documentare la creazione contemporanea su una scala geografica globale, mercoledì 18 alle 10:30; infine, giovedì 19 alle 15, Poetiche del corpo “Post Human”, 1992, e “The Uncanny”, 1993-2004. Comparazione di due mostre che, all’inizio degli anni ’90, hanno definito l’immagine del corpo nell’arte contemporanea,

Massimo Raffaeli sulla poesia

Il filologo, critico della letteratura e scrittore Massimo Raffaeli articolerà in tre lezioni il temaProsodia e Metrica. La costruzione della poesia: lunedì 16 alle 16 soffermandosi sugli Esempi greci e latini; martedì 17 alle 16 sugliEsempi classici della tradizione italiana; e mercoledì 18 alle 16 sul Cosiddetto ‘verso libero’ del Novecento.

 

Chiusura con Andrea Cavalletti su Robert Klein

Il filosofo Andrea Cavalletti esporrà giovedì 19 alle 10:30 il tema Estetica della Téchne. Una rilettura della storia dell’arte alla luce della tradizione aristotelica da parte di Robert Klein.

 

Gli spettacoli d’esame

Mercoledì 18 alle 19 sarà inoltre possibile assistere agli spettacoli di esame di alcuni Scolari del III Anno. Sarà operata una selezione tra i lavori di chi ha iniziato la Scuola nel 2015. L’appuntamento fa parte del ciclo intitolato Veduta di, che, curato da Claudia Castellucci e Chiara Guidi, accoglie al Teatro Comandini i lavori di artisti esterni a Societas.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it