Giovedì 20 Settembre 2018

Cronaca. Due uomini arrestati dai carabinieri di San Mauro Pascoli

Martedì 11 Settembre 2018 - Cesenatico, San Mauro Pascoli
Foto di repertorio

Un 47enne deve scontare la pena per oltraggio a pubblico ufficiale, un altro della stessa età è stato condannato a 4 anni, 9 mesi e 10 giorni poiché ritenuto responsabile del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina con profitto

Due arresti sono stati eseguiti nella giornata di sabato 5 settembre dai carabinieri di San Mauro Pascoli, come informa un comunicato stampa dell'Arma, nei confronti di due uomini che devono scontare una pena, il primo per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale e il secondo per “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina con profitto”.

In particolare i militari, al termine dei necessari accertamenti, hanno proceduto all’arresto di un cittadino italiano quarantasettenne, residente appunto a San Mauro Pascoli, ma di fatto domiciliato nel riminese, con precedenti, separato. Tale atto di polizia giudiziaria è stato eseguito in ottemperanza all’ordine di esecuzione emesso il 3 settembre dal Tribunale di Forlì – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo l'uomo scontare una pena di due mesi di reclusione, per aver commesso il reato di “Oltraggio a Pubblico Ufficiale” nel 2014.  

Nella stessa giornata, sempre personale della Stazione carabinieri di San Mauro Pascoli, procedeva a rintracciare e arrestare un cittadino albanese di quarantasette anni, residente nella cittadina romagnola, poiché colpito da mandato di arresto europeo, emesso dall’Autorità Giudiziaria greca, dovendo espiare una pena detentiva di 4 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione, poiché ritenuto responsabile del reato di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina con profitto”.

I due uomini, al termine delle formalità di rito, venivano condotti alla casa circondariale di Forlì, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it