Domenica 23 Aprile 2017

Politica

«Il taglio del consumo del suolo è una bufala colossale, proposta scritta sotto dettatura dell'Ance che consegna il territorio agli immobiliaristi»

Ha messo d'accordo tanti, ma non proprio tutti. L'ala ambientalista mantiene infatti forti riserve nei confronti della nuova legge regionale sull'urbanistica, la cosiddetta 'taglia-cemento'. In particolare i Verdi di Forlì-Cesena definiscono una «bufala colossale» la riduzione delle previsioni urbanistiche prevista dalla nuova norma e parlano apertamente di una legge «criminogena»

PD: il 21 aprile Renzi sarà in Romagna

Mercoledì 19 Aprile 2017
Foto tratta da: www.matteorenzi.it

Come cita una nota dell’ANSA, Matteo Renzi presenzierà a 2 appuntamenti pubblici (a Cesena e Imola) e visiterà 3 realtà territoriali (a Forlì, Faenza e Jolanda di Savoia)

Come si legge in un comunicato dell’ANSA, venerdì 21 aprile Matteo Renzi sarà in Romagna per la campagna in vista delle primarie del 30 aprile che sceglieranno il segretario del Pd. Due sono gli appuntamenti pubblici: alle 10 al teatro Verdi di Cesena, per un incontro con iscritti e simpatizzanti, e alle 12.30 al ristorante Mulino Rosso di Imola per un pranzo con 400 militanti. 

Maltempo. Il PD chiede lo stato di calamità naturale per gli agricoltori colpiti dalla grandinata

Mercoledì 19 Aprile 2017

Francesca Marchetti (prima firmataria), insieme ai colleghi del PD Roberto Poli, Mirco Bagnari, Gianni Bessi, Luciana Serri hanno presentato una Interrogazione alla Giunta Regionale

Nella serata di domenica una vasta ed intensa grandinata ha colpito le zone del bolognese, della Romagna, il Modenese e il Ferrarese, causando ingenti danni agli alberi di frutto già in fiore, ai cereali ed agli ortaggi, vanificando in molti casi il lavoro di un intero anno e compromettendo la produzione delle colture estive. I consiglieri regionali del Pd Francesca Marchetti (prima firmataria) insieme ai colleghi Roberto Poli, Mirco Bagnari, Gianni Bessi e Luciana Serri hanno presentato un’interrogazione alla giunta regionale per sapere: “quali procedure abbia avviato per il sostegno agli agricoltori colpiti; quale sia la percentuale di agricoltori assicurati in regione e se il sistema assicurativo sia in grado di rifondere interamente i danni causati”.

A rischio crac la Provincia di Forlì-Cesena, incontro fra il presidente Drei e i sindacati

Venerdì 14 Aprile 2017
Davide Drei, presidente della Provincia di Forlì-Cesena in gravissima situazione finanziaria

Dichiarazione congiunta per chiedere l'impegno del governo a garantire le risorse necessarie per la gestione delle funzioni fondamentali dell'Ente in «gravissima situazione finanziaria»

Una dichiarazione congiunta per chiedere l'impegno del governo a garantire le risorse necessarie per la gestione delle funzioni fondamentali dell'Ente. In particolare la manutenzione delle scuole e della rete viaria, con la possibilità di acquisire personale con profili professionali idonei a garantirne la gestione. La sottoscrivono il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Davide Drei, e Cgil, Cisl, Uil e Rsu aziendale dopo l'incontro dei giorni scorsi «sulla gravissima situazione finanziaria» dell'Ente

Trasparenza, semaforo verde della Giunta di Cesena alle proposte di nuova Commissione di garanzia

Mercoledì 12 Aprile 2017

Approvato dalla Giunta anche il nuovo Regolamento per l’accesso

Anche il Comune di Cesena, sull’esempio di altre città come Bologna e Torino, si doterà di una “Commissione di controllo e garanzia”. Nella seduta di ieri, 11 aprile, la Giunta comunale ha approvato la proposta di costituirla, dando seguito così a una delle indicazioni più rilevanti fra quelle contenute nel Piano di metà mandato

 

A darne notizia il sindaco Paolo Lucchi, in una lettera inviata oggi a tutti i consiglieri comunaliin vista della seduta del Consiglio comunale che dovrà esprimersi al riguardo.

 

Congresso PD, a Cesena trionfa Renzi con il doppio dei consensi su Orlando

Lunedì 3 Aprile 2017

Emiliano, il presidente della Regione Puglia, finisce allo 0,7 con appena 6 voti.

Terminata la prima fase del Congresso nei 32 circoli cesenati Renzi doppia Orlando. La tornata di votazione riservata agli iscritti si è conclusa con l'assemblea di Bagno di Romagna  dove ha prevalso, manco a dirlo, il segretario uscente. 

Rifiuti: a Cesena la Tari aumenta del 2,5%, in media 10 euro in più all'anno per famiglia

Mercoledì 29 Marzo 2017
Foto d'archivio

Approvate dalla Giunta le nuove tariffe per il 2017

Per il Comune di Cesena la tassa sui rifiuti, Tari, subisce un aumento del 2,5%, che si dovrebbe tradurre in un rincaro in bolletta di circa 10 euro per le famiglie. Ammonta infatti a 16 milioni e 241.053,13 euro – con un incremento del 2,5% rispetto al 2016 - la somma necessaria per coprire integralmente il servizio di gestione dei rifiuti urbani nel 2017. E sulla base di tale cifra sono state calcolate le nuove tariffe che cittadini e imprese cesenati dovranno pagare con la Tari. 

Montagna, stanziati 5 milioni dalla Regione per strade e turismo

Mercoledì 29 Marzo 2017
Una veduta panoramica dell'appennino tosco-romagnolo

Alla provincia di Forlì-Cesena 938 mila euro per le tre Unioni di Comuni, 286 mila euro all'Unione dei Comuni della Valmarecchia (Rimini) e 200 mila euro all'Unione Romagna faentina (Ravenna)

Interventi per migliorare la viabilità, riqualificare le aree pubbliche destinate allo svago o al turismo o per acquistare e restaurare immobili da destinare a servizi pubblici: sono questi i tipi di progetti che potranno essere realizzati in 21 Comunità e Unioni di Comuni montani dell'Emilia-Romagna grazie ai fondi, 5 milioni, che saranno assegnati entro il mese di maggio dalla Regione. Si tratta del terzo riparto annuale delle risorse previste dal 'Fondo regionale per la montagna'. 

Congresso CISL Romagna, Filippo Pieri confermato segretario generale

Venerdì 24 Marzo 2017
la nuova segreteria di CISL Romagna (da sx.): Filippo Pieri, Paola Taddei e Franco Garofalo.

51enne, sposato e padre di due figli, con all’attivo oltre 25 anni di lavoro e impegno in CISL, il cesenate Filippo Pieri è stato confermato nel ruolo di guida dell'organizzazione sindacale romagnola. Con lui è stata confermata l'intera segreteria.

A conclusione del 2° Congresso della CISL Romagna, il cesenate Filippo Pieri è stato riconfermato segretario generale del sindacato romagnolo per il prossimo quadriennio. L'elezione è avvenuta nella prima sessione del nuovo Consiglio Generale - l'organismo di direzione dell'organizzazione sindacale tra un congresso e l'altro - che, convocato a margine della sede congressuale, a larghissima maggioranza si è espresso per la riconferma dell'intera Segreteria uscente composta, oltre che dal segretario generale, Filippo Pieri, da Paola Taddei e Franco Garofalo

Congresso CISL Romagna, Pieri: «Uscire da un’idea localistica per lavorare a un Sistema Romagna»

Giovedì 23 Marzo 2017
I delegati e la presidenza del Congresso - foto A. Bongarzone

Il segretario, nella sua lunga relazione, propone di «sfruttare e mettere in campo economie di scala e di prossimità in grado di sostenere più efficacemente la lenta ripresa».

Con la relazione del segretario generale uscente, Filippo Pieri, si è aperto oggi, 22 marzo, nella “Sala dei Tre Papi” di Cesena Fiera, il secondo congresso della CISL Romagna. Di fronte ai 200 delegati provenienti da tutte le province romagnole, ai presidenti delle 3 province romagnole: Andrea Gnassi, Davide Drei, e Michele de Pascale e al sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, il segretario generale ha sviluppato il suo ragionamento, circa un’ora di relazione, partendo dall’analisi di una crisi che «ha profondamente modificato gli equilibri precostituiti sia nel mondo del lavoro che nella società». 

Al Congresso della CISL Romagna i sindaci-presidenti accettano la sfida lanciata dal sindacato

Giovedì 23 Marzo 2017
Il saluto del sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, al 2° Congresso di CISL Romagna - foto A. Bongarzone

Presenti al Congresso cislino: Lucchi, Drei, de Pascale e Gnassi si dicono favorevoli - con qualche distinguo - all'ipotesi di "Provincia Romagna" come "Ente Unico".

Nell'occasione più unica che rara - come ha sottolineato lo stesso sindaco di Rimini - di trovare tutti e quattro riuniti i sindaci delle più importanti città romagnole, la sede del 2° Congresso della CISL Romagna, in corso di svolgimento a Cesena, nei padiglioni della 'Fiera', ha fatto da scenario al dibattito tra Michele de Pascale (Ravenna), Paolo Lucchi (Cesena), Davide Drei (Forlì) e Andrea Gnassi (Rimini) sulla proposta avanzata, nella sua relazione, dal segretario generale uscente, Filippo Pieri, per la costruzione (anche istituzionale) dell'area vasta romagnola.

Contro il caporalato, il sindaco di Cesena alle imprese: «Più attenzione e consapevolezza»

Mercoledì 22 Marzo 2017
Il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi

Nel ringraziare la Guardia di Finanza per le due operazioni Paolo Lucchi richiama le aziende del settore

Complimenti alle Fiamme Gialle di Forlì-Cesena, ma contro il caporalato bisogna che anche le aziende ci mettano del proprio. E' «necessario pretendere da tutte le imprese del settore una maggiore attenzione e consapevolezza sulle pratiche adottate quando si rivolgono a terzi per l'arruolamento della manodopera». A metterlo in chiaro è il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, che ringrazia la Guardia di Finanza per le due recenti operazioni messe a segno contro il caporalato. 

Si apre il 22 marzo, a Cesena Fiera, il 2° Congresso della CISL Romagna

Lunedì 20 Marzo 2017

Oltre 200 delegati si riuniranno per discutere sul tema del congresso: 'Per la persona, per il lavoro'. In apertura dei lavori il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, porterà il saluto dell'amministrazione.

Si celebrerà il 22 e 23 marzo 2017 nei gli stand di Cesena Fiera, in Via Dismano n. 3845 a Pievesestina di Cesena, il 2° congresso della CISL Romagna che riunirà oltre 200 delegati provenienti dalle tre provincie romagnole, che eleggeranno il nuovo Consiglio Generale territoriale, il Segretario Generale e la segreteria che dovrà governare l'organizzazione per i prossimi 4 anni

Lega Nord: "Il Sindaco di Cesena ci esclude dal consiglio comunale sui temi dell'immigrazione"

Giovedì 16 Marzo 2017

Per Jacopo Morrone, segretario nazionale della Lega Nord Romagna, e Antonella Celletti, Lega Nord Cesena, "l'immigrazione non avviene per motivazioni economiche"

Jacopo Morrone

Il sindaco di Cesena organizza un Consiglio comunale aperto sul tema dell’immigrazione, dell’emergenza richiedenti asilo e falsi profughi e chiama solo chi suona sul suo stesso spartito (se si eccettua il Comitato Futuro Borello). E' l'accusa che Lega Nord Romagna, nelle persone di Jacopo Morrone, segretario nazionale della Lega Nord Romagna, e Antonella Celletti, Lega Nord Cesena, lancia al primo cittadino della città, ritenendo "evidente l'obiettivo della Giunta Lucchi - si legge in una nota diramata - di affrontare il problema in campo amico". 

«Caro Ministro, blocca la ricerca di idrocarburi»

Mercoledì 15 Marzo 2017

I Sindaci di Cesena, Bertinoro, Forlì, Forlimpopoli e Meldola scrivono a Carlo Calenda, titolare dello Sviluppo Economico Stop alle ricerche di idrocarburi

Bloccare da subito le ricerche di idrocarburi – anche a quelle già autorizzate - e avviare un confronto con i territori per definire un percorso di sviluppo energetico in un’ottica di sostenibilità ambientale. Questa la richiesta contenuta nella lettera che i Sindaci di Bertinoro, Gabriele Fratto, Cesena, Paolo Lucchi, Forlì, Davide Drei, Forlimpopoli, Mauro Grandini e Meldola Gianluca Zattini hanno inviato oggi al Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. 

Il Comune di Cesena contro le indagini per la ricerca di idrocarburi a Torre del Moro

Martedì 14 Marzo 2017
La sede del Comune di Cesena (foto d'archivio)

Appello a parlamentari e consiglieri regionali per ottenere la revoca dell’autorizzazione concessa dal ministero alla società australiana Po Valley Operations Pty

L’Amministrazione di Cesena chiude la porta a qualsiasi ipotesi di prelievo di idrocarburi nel territorio comunale. A dichiararlo, senza mezzi termini, il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Ambiente Francesca Lucchi, dopo aver ricevuto la notizia del decreto con il quale il Ministero dello Sviluppo economico ha dato il via libera alla società australiana Po Valley Operations Pty per effettuare indagini sull’eventuale presenza di idrocarburi nell’area di Torre del Moro.

Ricerca idrocarburi 'Torre del Moro', critico anche Pompignoli (Lega Nord): "Stop al progetto"

Martedì 14 Marzo 2017

Interrogazione alla giunta regionale sul permesso accordato alla società australiana Po Valley Operations Pty in un'area di 111 kmq, compresa nei territori comunali di Forlì, Cesena, Forlimpopoli, Bertinoro e Meldola

Massimiliano Pompignoli (Lega Nord)

Anche il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli (Lega nord) è critico sul permesso di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi, denominato "Torre del Moro", accordato alla "società australiana Po Valley Operations Pty" in un'area di 111 chilometri quadrati, compresa nei territori comunali di Forlì, Cesena, Forlimpopoli, Bertinoro e Meldola. In un'interrogazione, il consigliere leghista chiede alla Giunta regionale di valutare con urgenza l'interruzione del progetto esplorativo e di riferire al più presto sulla vicenda in una seduta congiunta delle due commissioni assembleari, Territorio e ambiente e Politiche economiche. 

Cesena, Lorenzo Zammarchi è il nuovo Assessore a Sviluppo Economico e Giovani del Comune

Sabato 11 Marzo 2017
Il sindaco Lucchi con il nuovo assessore Lorenzo Zammarchi

Con l'ingresso del nuovo assessore, a cui il Sindaco Paolo Lucchi ha affidato le deleghe relative a Sviluppo Economico e Giovani, la Giunta torna a ranghi completi con l’ingresso di Lorenzo Zammarchi,

Cesena, classe 1984, ragioniere, Lorenzo Zammarchi dal 2014 lavora a Bologna come responsabile di una filiale di un istituto di credito emiliano romagnolo dopo aver ricoperto altri incarichi sempre in ambito bancario a partire dal 2005, e dedicandosi in particolare alla gestione dei rapporti commerciali fra banca e imprese. In passato è stato anche socio di un esercizio pubblico del centro storico di Cesena

Franciosi (CGIL E-R): « Il caporalato nei campi romagnoli è il caporalato degli appalti»

Sabato 11 Marzo 2017

Questo è un caporalato si contrasta anche con un “Sì” al Referendum “Cenerentolo” sulla responsabilità solidale negli appalti

«Il caporalato delle false cooperative venuto alla luce nelle cronache di questi giorni nei campi e negli allevamenti romagnoli è anche figlio della deregolamentazione che è stata introdotta nel settore degli appalti in questi ultimi anni: continui interventi legislativi sulla responsabilità solidale dei committenti (di fatto eliminata), per arrivare alla completa depenalizzazione del reato di somministrazione illegale di manodopera (D.lgs 8/2016) e all’abrogazione del reato di somministrazione fraudolenta di manodopera (Jobs Act)». È questa la posizione espressa in una nota da Umberto Franciosi, segretario generale di FLAI CGIL Emilia-Romagna.

Vaccini: appello del sindaco di Cesena al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano

Mercoledì 8 Marzo 2017

“L’obbligo di vaccinazione tutela i bambini e le loro famiglie. Non fare calcoli politici su una questione così delicata"

Il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi si rivolge al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per difendere la scelta dell’obbligo di vaccinazione fatta in Emilia – Romagna. “Caro Presidente Emiliano, ho letto la tua recentissima presa di posizione, quanto meno possibilista per quanto riguarda la scelta di non vaccinare i bambini  – afferma il Sindaco Lucchi rivolgendosi direttamente al Presidente pugliese – . Di fronte alle reazioni suscitate dalla proposta di legge avanzata da alcuni consiglieri regionali del Pd pugliese per estendere anche nella vostra regione l’obbligo di vaccino, hai detto che questo provvedimento ‘non rientra nel programma’. E non ci vuole un interprete raffinato del linguaggio politico per capire cosa significhi. Ma su una questione così delicata, credo che i calcoli politici siano fuori luogo".

 

I segretari Cgil Forlì-Cesena: "Voucher e appalti, il governo decida la data del referendum"

Mercoledì 8 Marzo 2017

Incontro in Prefettura per sollecitare l'esecutivo

Oggi (8 marzo), i Segretari Generali CGIL Forlì-Cesena Paride Amanti e Silla Bucci hanno incontrato la facente funzione del Prefetto, Dott.ssa Maria Giulia Borriello, affinché il Governo Centrale decida al più presto la data del voto referendario. Da tempo la Cgil chiede costantemente, potremmo dire quotidianamente, al Governo di fissare la data della votazione referendaria. E in considerazione delle imminenti elezioni amministrative, che coinvolgeranno comunque milioni di elettori italiani, la Cgil chiede con forza che la data della consultazione referendaria e quella per le elezioni amministrative coincidano, per consentire un notevole risparmio di risorse pubbliche il cui spreco, in caso di due date di consultazione elettorali ravvicinate e non coincidenti, non sarebbero né comprese né approvate dai cittadini, come pure per evitare di interrompere più volte l' anno scolastico.

Consiglio comunale di Cesena, lasciano il gruppo Pd Leonardo Biguzzi e Giuseppe Zuccatelli

Martedì 7 Marzo 2017

Come da scissione nazionale, perde pezzi anche il gruppo consiliare del Partito democratico in Comune a Cesena. I consiglieri Leonardo Biguzzi e Giuseppe Zuccatelli annunciano infatti, attraverso una lettera al presidente dell'assise, Andrea Pullini, la costituzione del nuovo gruppo, "Articolo 1 - Movimento dei democratici e progressisti", con capogruppo Biguzzi. 

Vania Santi nuova consigliera del gruppo Cesena Siamo Noi. Prende il posto di Vittorio Valletta

Giovedì 2 Marzo 2017
Vania Santi tra il sindaco Lucchi e il presidente del Consiglio Pullini

Nuovo ingresso in Consiglio comunale. Nella seduta di giovedì 2 marzo ha fatto il suo esordio come consigliera del gruppo Cesena Siamo Noi Vania Santi, che ha preso il posto del dimissionario Vittorio Valletta.

Roberto Baroncelli confermato segretario generale di Cisl Funzione Pubblica della Romagna

Mercoledì 1 Marzo 2017

Si è concluso lo scorso 27 febbraio a Forlì il 2° Congresso della CISL Funzione Pubblica della Romagna a cui hanno partecipato oltre 90 delegati, eletti dagli iscritti CISL di tutti gli Enti Pubblici (Sanità, Autonomie Locali, Enti Pubblici non Economici, Ministeri, Agenzie Fiscali), delle Cooperative Sociali e delle aziende della Sanità Privata delle tre province di Forli-Cesena, Ravenna e Rimini

Sandro Provvisionato e Stefania Limiti a Savignano a Savignano presentano "Complici"

Mercoledì 1 Marzo 2017
Stefania Limiti e Sandro Provvisionato

Venerdì 3 marzo, alle 20 e 30 gli autori presentano un nuovo libro che indaga i misteri dal Caso Moro

Si parla di sequestro e morte di Aldo Moro all’incontro in programma venerdì 3 marzo alle 20 e 30 alla sala Allende, corso Vendemini n. 18 a Savignano gli ospiti della serata saranno Sandro Provvisionato e Stefania Limiti, autori di "Complici il patto segreto tra DC e BR" (Chiarelettere 2015), con Francesco Chiaiese come moderatore

Torna in aula il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Cesena: "Ma il sindaco sia di parola"

Martedì 28 Febbraio 2017
La sede del Comune di Cesena (foto d'archivio)

"Nelle prossime settimane istituzione della commissione di Garanzia e controllo, utile strumento per una maggior trasparenza dell'attività amministrativa e quindi per il controllo democratico da parte dei cittadini"

Scende dall'Aventino il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle del Comune di Cesena. E giovedì rientrera' in Aula, "in quanto - spiegano i pentastellati - è stata valutata positivamente la promessa" fatta dal sindaco Paolo Lucchi sull'istituzione della commissione di Garanzia e controllo. Istituzione che si dovrebbe realizzare nelle "prossime settimane e non oltre il 30 aprile". 

Vasco Errani lascia il PD: "Comincia una nuova avventura ma ci ritroveremo"

Sabato 25 Febbraio 2017

Folta e appassionata l'assemblea della Strocchi. Molti i militanti in bilico, che non sanno ancora decidere se restare nel PD o andare via come Vasco Errani

Vasco Errani se ne va. La conferma è arrivata oggi. Lascia il PD che aveva contribuito a fondare 10 anni fa, perchè lui "ci aveva creduto a quel progetto". Lo fa con garbo, con passione, senza rancore, con una bella lezione di buona politica davanti a due-trecento persone assiepate nella storica sezione Strocchi, la sua sezione. Lo fa dicendo a chiare lettere che non se ne va per ragioni di leadership o di date di un congresso o di statuto, se ne va perché il "progetto del PD di far nascere una nuova cultura politica di centrosinistra è sostanzialmente fallito."

"Europa ed euro hanno un futuro?": incontro pubblico questa sera della Lega Nord alla Banca di Forlì

Venerdì 24 Febbraio 2017
L'onorevole Pini e il segretario della Lega Nord Morrone parteciperanno all'incontro

Inizio ore 20.30. Il dibattito è aperto al pubblico e rappresenta un'ottima occasione per conoscere e farsi un'idea sulla politica europea

L'Europa è alla deriva? Cosa dobbiamo aspettarci nell'immediato futuro? Quali sono già oggi le ripercussioni della 'Brexit'? Qual'è il ruolo dell'Italia e che potere decisionale ha il nostro paese quando siede al tavolo con gli stati del vecchio continente? Per rispondere a questi e ad altri interrogativi, la Lega Nord Romagna ha organizzato un incontro pubblico venerdì 24 Febbraio alle ore 20.30 nella sala della Banca di Forlì, in Via Bruni, 2.

Vasco Errani verso l'addio al PD: sabato a Ravenna dovrebbe illustrare le sue ragioni

Mercoledì 22 Febbraio 2017
Vasco Errani

Sabato 25 febbraio alle ore 14.30 alla storica sezione Strocchi di Via Maggiore, a Ravenna, l'assemblea in cui Errani dovrebbe annunciare l'uscita dal PD

"Sì, se le cose non cambiano vado via. E sabato pomeriggio spiegherò perché a Ravenna, nella mia sezione, com’è giusto che sia". Così Vasco Errani, ex Presidente della Regione Emilia-Romagna, ora Commissario post terremoto in Centro Italia, al giornale La Repubblica nell’edizione di Bologna. Il giorno, l’ora e il luogo in cui Errani dovrebbe dire addio al PD sono sabato 25 febbraio alle ore 14.30 alla storica sezione Strocchi di Via Maggiore, a Ravenna, che prima della nascita del PD si chiamava Togliatti. 

Gianfranco Spadoni: sulla provincia di Area vasta ha ragione il sindaco di Cesena Paolo Lucchi

Martedì 21 Febbraio 2017

A parere dell'esponente di (Civici Ravenna) la proposta del primo cittadino di “superare l’immobilismo” appare utile, indispensabile e in larga misura condivisibile

Gianfranco Spadoni

"L’approvazione della Legge regionale n. 13 del 2015 riguardante i “principi per il riordino delle funzioni amministrative - scrive Gianfranco Spadoni, Consigliere “Civici per la Provincia” Ravenna - la definizione del nuovo ruolo istituzionale dei soggetti del governo territoriale e il governo delle aree vaste” ha in qualche modo dato l’avvio al percorso di costituzione di una nuova provincia unica. Si è trattato, insomma, della posa della prima pietra allocata dai territori nella cui filosofia di fondo emergeva un chiaro invito a condividere insieme una proposta di riforma che partisse, appunto, dai territori".

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it