Quantcast

I Tigers Cesena perdono in casa 73-87 contro l’Andrea Costa Imola

Più informazioni su

I Tigers lasciano ad una concreta e volitiva Imola il derby della prima di ritorno. Troppo indietro di condizione per poter esprimere la propria pallacanestro, i bianconeri di coach Tassinari sbattono in attacco contro i centimetri dei lunghi imolesi, mentre in difesa dapprima fanno i conti con un 6/10 dall’arco degli ospiti e poi non risolvono il rebus Carnovali, MVP ad un soffio dal trentello, ma soprattutto chirurgico nel colpire Cesena nel suo momento migliore, tagliando le gambe ad ogni velleità di recupero.

Sono le triple in serie di Carnovali, Vigori e Fazzi a rompere l’equilibrio del primo quarto regalando ad Imola il +8 al primo mini intervallo. Di qui il segno meno non abbandonerà mai il differenziale sul tabellone del Carisport, nemmeno quando, sul finire di primo tempo, gli assist illuminati ed illuminanti di capitan Mascherpa riescono a portare Cesena sul -4. Fazzi e Corcelli infatti ristabiliscono immediatamente le distanze dall’arco fra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo, mandando Cesena sotto di 10 punti. Grandi stringe forte in difesa. I Tigers non riescono a creare gioco e questo consente a Imola di non andare in sofferenza nemmeno di fronte a qualche passaggio a vuoto.

Giulio Mascherpa, ultimo ad arrendersi dei suoi, ci prova fino in fondo e a poco meno di 5 minuti dal gong riesce a riportare i suoi sul -8, ma quando Carnovali mette il carico sulla tripla di Calabrese con 5 punti filati, i Tigers si ritrovano sotto 67-80 e il cronometro segna -3’. Il doppio errore di Bugatti ai liberi sul -12, un minuto più tardi, non può essere foriero di buone notizie ed infatti, pur sulle gambe, Imola continua a mandare in bambola il reparto offensivo cesenate, mentre Trentin, al minuto 39’14’’ schiaccia il 72-87 e scaccia i fantasmi delle ultime giornate dallo spogliatoio biancorosso.

Ora coach Tassinari potrà contare su una settimana a ranghi completi per poter rimettere in ritmo un gruppo racimolato in qualche modo durante la scorsa settimana dopo l’ondata di Covid che si è abbattuta sullo spogliatoio bianconero. Proibitiva sicuramente la trasferta di domenica prossima a Rieti contro la Sebastiani, ma al rientro in Romagna le 3 sfide casalinghe in serie contro Faenza, Ozzano e Ancona, dovranno vedere scendere in campo le stesse tigri affamate che hanno raccolto 3 vittorie consecutive prima della pausa natalizia.

TABELLINO

Tigers Cesena – Andrea Costa Imola 73-87 (20-28, 17-18, 11-16, 25-25)

Tigers Cesena: Giulio Mascherpa 16 (2/6, 2/8), Fabio Bugatti 11 (4/7, 0/5), Simon Anumba 10 (2/2, 1/4), Gioele Moretti 9 (3/3, 1/3), Ezio Gallizzi 8 (0/0, 2/5), Salvatore Genovese 8 (1/1, 2/4), Obinna Nwokoye 8 (3/7, 0/1), Antonio Brighi 3 (0/0, 1/4), Tommaso Giorgini 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Bertini 0 (0/0, 0/0), Vladan Arnaut 0 (0/0, 0/0), Rene’ maurice Ndour 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 16 / 26 – Rimbalzi: 32 9 + 23 (Giulio Mascherpa 8) – Assist: 12 (Giulio Mascherpa 4).

Andrea Costa Imola: Tommaso Carnovali 27 (3/4, 4/11), Kevin Cusenza 10 (4/7, 0/3), Luca Fazzi 10 (0/1, 3/4), Alessandro Vigori 9 (3/4, 1/2), Nunzio Corcelli 9 (0/1, 3/5), Emanuele Trapani 6 (2/5, 0/1), Carlo Trentin 6 (1/3, 0/2), Nicola Calabrese 5 (1/4, 1/4), William luca Wiltshire 5 (1/2, 1/2), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/1), Matteo Fussi 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 39 11 + 28 (Kevin Cusenza 9) – Assist: 14 (Emanuele Trapani 4).

Più informazioni su