Il Comune di Cesena partecipa alla Giornata Nazionale degli Alberi

Ogni anno, il 21 novembre, si celebra la Giornata Nazionale degli Alberi, istituita nel 2013 per valorizzare l’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente.

Il Comune di Cesena partecipa all’edizione 2020 avviando una serie di progetti integrati sul verde urbano per la lotta al cambio climatico e il miglioramento della gestione del verde, in ottica di sostenibilità, innovazione e partecipazione.

LE INIZIATIVE
Giovedì 26 novembre sarà piantato il primo albero del Bosco Urbano che nascerà presso l’area compresa tra la SS9 e via Niccolò Machiavelli. Saranno presenti il Sindaco Enzo Lattuca e l’Assessora alla Sostenibilità ambientale e Progetti europei Francesca Lucchi.

Dal 16 al 24 novembre ‘Mettiamo radici per il futuro’. Taglio del nastro al cantiere delle scuole aderenti al progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro”: al via la piantumazione di nuovi alberi nei cortili delle scuole e nei giardini della città, in collaborazione con i tecnici del verde pubblico. In programma attività educative dedicate al tema degli alberi e della gestione resiliente del verde urbano

I PROGETTI
“Il progetto Adriadapt”, progetto europeo finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia che coinvolge l’Unione dei Comuni in una serie di azioni per migliorare la capacità delle zone urbane di rispondere all’effetto dei cambiamenti climatici a livello locale e implementare la resilienza del territorio. Una delle azioni pilota riguarderà la progettazione di un Bosco Urbano nell’area di Cesena con l’obiettivo di migliorare il micro-clima urbano contro le ondate di calore e aumentare la biodiversità urbana.

“Mettiamo radici per il futuro”, la campagna regionale di forestazione per 4,5 milioni di alberi che invita ogni Comune, scuola, associazione o cittadino a  piantare uno o più alberi nel proprio giardini. Le piantumazioni interesseranno tutto il periodo invernale che, come noto, è quello più idoneo per la messa a dimora degli alberi.

“La scuola in natura”, un progetto di sistema sviluppato dalla rete regionale dei CEAS per l’attuazione delle azioni educative integrate previste dal Programma INFEAS 2020/22.
Il progetto promuove l’educazione all’aperto anche attraverso la cura e trasformazione dei cortili delle scuole. In particolare nei nidi e nelle scuole dell’infanzia comunali, oltre alle piantumazioni, continuerà la realizzazione di attività sul tema con iniziative di formazione per il personale, momenti informativi per le famiglie ed attività didattiche per i bambini e passeggiate a piccoli gruppi per bambini e genitori.

“Crisi climatica e resilienza urbana”, un progetto di sistema sviluppato dalla rete regionale dei CEAS per sviluppare la capacità nei giovani ad osservare la città immaginando la possibile futura gestione e cura dei suoi spazi. In una classe dell’Istituto Tecnico per Geometri tra novembre e marzo sarà sperimentato un percorso  educativo specifico “Città resilienti” che comprende il tema del verde urbano.