Economia. Vendite oltre 1,65 miliardi di euro per CIA-Conad: nel forlivese circa 1250 occupati

Festeggiati 60 anni di attività

Più informazioni su

Nel 2018 CIA-Conad ha rafforza­to la propria presenza nel mercato, in controtendenza rispetto al trend negativo della distribuzione organizzata: +2,68% la crescita a rete omogenea sui 12 mesi, +3,53% a rete corrente (cioè includendo le nuove aperture). Nell’anno appena trascorso i 220 negozi della rete in Romagna, Marche, Veneto e Friuli Venezia Giulia, hanno battuto oltre 76 milioni di scontrini e prodotto vendite alle casse per circa 1,58 miliardi di euro, che crescono a 1,65 se si considerano anche i “concept” (bar/ristoranti, petstore e distributori di carburante).

Il patrimonio netto della cooperativa forlivese cresce oltre i 694 milioni di euro, mentre il valore aggiunto generato (inclusi 9 milioni di imposte e tasse e 18,7 milioni di remunerazione del personale) è stato di oltre 92 milioni di euro. Nello stesso periodo le vendite all’ingrosso ai soci sono state pari a 1 miliardo e 120 milioni di euro. Nel complesso lavorano, tra negozi e cooperativa, oltre 7.200 persone, in larga prevalenza donne (62%), con una crescita di quasi 400 posti di lavoro rispetto all’anno precedente. L’età media dei soci si conferma poco sopra i 40 anni, mentre quella dei dipendenti è di 39 anni. Gli addetti under 30 sono oltre il 20% del totale.

CIA-CONAD A FORLÌ – A Forlì e dintorni Cia-Conad è presente con 29 punti vendita (8 Conad, 3 Superstore, 17 City e 1 Iper) su un totale di 134 in Romagna e a San Marino. Gli occupati tra negozi e cooperativa sono circa 1.250. Sono partiti in autunno i lavori per il nuovo quartier generale di Forlì, per un investimento complessivo di circa 30 milioni di euro che comporta la costruzione della nuova palazzina uffici, diecimila metri quadrati di superficie all’avanguardia dal punto di vista energetico e delle soluzioni tecnologiche. La posa simbolica della prima pietra si è tenuta il 24 settembre. Il cantiere è reso possibile da una convenzione con il Comune di Forlì, che prevede la costruzione di opere pubbliche per oltre due milioni di euro, in particolare la rotatoria fra le vie Ravegnana e Martoni, il prolungamento di via Campo dei Fiori e l’allargamento di via Navicella. Nel contempo sono partiti i lavori di costruzione dell’ampliamento dei magazzini generi vari a Forlì e del nuovo ingresso ai magazzini che sta sorgendo in via Campo dei fiori. L’intervento comporterà, dapprima, un aumento della superficie di stoccaggio di 10.000 mq, che si aggiungeranno agli oltre 59.000 attualmente disponibili; successivamente è previsto un ulteriore ampliamento di altri 10.000 mq, sempre destinato ai prodotti secchi.

L’ANNO DEL SESSANTESIMO – Il 2019 per CIA-Conad è l’anno del sessantesimo anniversario, per il quale è previsto un programma di iniziative dedicate a favore della clientela e delle comunità di riferimento. Tra queste “Il cliente ci sta a cuore”, progetto grazie a cui verranno installati 139 defibrillatori in altrettanti negozi di 17 città italiane (24 a Forlì-Cesena). «La nostra attenzione alle comunità in cui lavoriamo è uno degli elementi che ci consente di fare scelte che ottengono risultati in controtendenza, frutto di obiettivi e valori che ci guidano ormai da sessant’anni» commenta l’amministratore delegato Luca Panzavolta.

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE – Nel 2018 Commercianti Indipendenti Associati e i soci Conad hanno confermato l’im­pegno a sostegno di scuola, sport, solidarietà, con liberalità e sponsorizzazioni per un valore complessivo di oltre 1,8 mi­lioni, ai quali si aggiungono i circa 2,2 milioni di merce vicina a scadenza recuperata sulla rete e destinata alle onlus per fini solidaristici. Tantissimi i progetti in campo, con partner importanti per la prevenzione come l’Istituto Oncologico Ro­magnolo, il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, San Patrignano e Maratona Alzheimer.

LA RETE AL 31/12/2018 – Oltre che in Romagna CIA-Conad opera nelle Marche (38 negozi), in Veneto (25) e Friuli Ve­nezia Giulia (23) per un totale di 220 punti vendita articolati nei canali Iper (3), Superstore (30), Conad (56), City (116) e Spesa Facile (15). La quota di mercato di CIA-Conad nel proprio territorio è passata dal 12,9% al 13,25% (fonte: Nielsen). La base sociale a fine anno era di 150 società, con 486 soci persone fisiche.

IL PIANO DI SVILUPPO – Il piano di sviluppo 2019-2021 prevede oltre 300 milioni di euro di investimenti per nuove aperture e ristrutturazioni totali e parziali dei punti vendita. Nel 2019 verranno aperti tra gli altri il nuovo superstore di Pinarella di Cervia, quello di Morciano di Romagna e i due Conad city di Santa Maria Nuova (FC) e Solarolo (RA). Da segnalare, tra le più recenti aperture, il Superstore Valmarecchia di Villa Verucchio, la nuova apertura del Conad City di Vergerio a Trieste e il superstore Il Lago nella zona della fiera di Rimini. In cantiere nei prossimi mesi anche interventi di ristrutturazione totale o parziale su circa una quarantina di punti vendita della rete attuale, con inserimenti di nuovi reparti, ammodernamenti complessivi e miglioramenti strutturali ed energetici, oltre al proseguimento dei lavori per la realizzazione della nuova sede di Forlì e l’ampliamento dei magazzini.

CONAD CARD E PRODOTTO A MARCHIO – Nel 2018 è cresciuto ulteriormente il numero di Carta Insieme più Conad Card utilizzate dai clienti, ora a quota 138.562 nel territorio CIA (+4,24%) per un totale di quasi 386 milioni di euro di spese. Molto diffusa anche la Prepagata Conad, che ha venduto 80mila pezzi (+48,05%). Ai cardisti è riservata l’iniziativa “Sanità più veloce”, che ha registrato oltre 2.500 prestazioni erogate dalle 16 strutture convenzionate nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna, Ri­mini e Pesaro-Urbino.
Il prodotto a marchio Conad ha continuato la sua crescita, incide per il 38,4% negli acquisti da parte dei clienti, a fronte di un 29,2% del dato medio Conad.

L’ASSEMBLEA DEI SOCI – L’assemblea dei soci si svolgerà giovedì 23 maggio alle 15 alla Fiera di Cesena con il saluto del Sindaco Paolo Lucchi. Interverranno il presidente di CIA-Conad Maurizio Pelliconi, l’AD Luca Panzavolta, l’AD di Conad nazionale Francesco Pugliese e il giornalista e scrittore Aldo Cazzullo.

Più informazioni su