Per la Lega piano fallimentare della Giunta Lattuca: scarsa capacità di organizzazione

Più informazioni su

“La Giunta Lattuca predica bene e razzola male. Ha fatto propria la proposta che la Lega, per prima, aveva suggerito ovvero un ampliamento delle aree di occupazione del suolo pubblico a costo zero a beneficio di bar e ristoranti, ma non è stata capace di contestualizzare questo progetto all’interno di una cornice che contemperasse più esigenze. Il risultato è un pateracchio calato dall’alto, che mostra i limiti del mancato confronto con parte degli attori in causa e di un approccio ideologico a un problema, quello della ripartenza, che avrebbe necessità di un’apertura di vedute a 360 gradi” riporta la nota dei consiglieri del Gruppo Lega.

“Una visione limitata della Giunta di cui sono prove evidenti – prosegue la nota – l’ulteriore pedonalizzazione del centro storico, l’allargamento della Ztl, il cambio di direzione di sensi unici, il passaggio obbligato di mezzi in via anguste, strade interdette, obblighi assurdi per i residenti. Il dirigismo della Giunta Lattuca viene fuori nel modo peggiore: divieti, obblighi, sanzioni. L’ampliamento dell’occupazione di suolo pubblico, a nostro avviso, avrebbe dovuto essere accompagnato da una riduzione della Ztl, anche oraria (non ha alcun senso la chiusura 0-24), e certamente non dall’incremento delle aree pedonalizzate. Sulla carta, infatti, sembra tutto bello e funzionale. Nella realtà non funzionerà nulla, perché i mezzi di servizio devono comunque transitare, perché i residenti hanno dei diritti, perché la rete commerciale è penalizzata, se gli eventuali acquirenti non possono arrivare fino a ridosso del centro. Perché, cara assessore Lucchi, non tutti possono o vogliono usare biciclette e monopattini, soprattutto se arrivano da fuori. Se puntiamo a rivivificare il centro dobbiamo attirare gente, non respingerla. E, infine, una certezza: la sperimentazione fatta per Natale (su cui si basa la pianificazione della Giunta) è stata un totale fallimento”.

“Non si riesce davvero a comprendere l’ostinazione dell’amministrazione – aggiunge la nota dei consiglieri – che continua a negare l’evidenza. La chiusura dei centri storici non accompagnata da una pianificazione intelligente dei parcheggi e da un incremento di stalli ‘diffuso’ è sbagliata e crea solo danni. Era vero prima, è ancora più vero oggi. Allarmano, a questo proposito, le dichiarazioni dell’assessore Luca Ferrini, che prevede piazza del Popolo piena di tavolini, con il passaggio che sarebbe lasciato solo a pedoni e disabili, con buona pace dei residenti e del mercato ambulante. Mercato che, secondo la Giunta, dovrebbe contrarsi come numero di ambulanti. Anche in questo caso non siamo d’accordo. La soluzione, come abbiamo già detto, potrebbe essere il ‘mercato diffuso’, ovvero prevedere spazi mercatali in piazza della Libertà e in altre zone contigue”.

“La Giunta Lattuca, infine, non ci prenda ancora in giro con i 1.813 posti sparsi in varie zone dove i residenti del centro potrebbero parcheggiare. Questi stalli, per lo più, sono virtuali, lasciatevelo dire da chi conosce il problema. Ma la cosa che dimenticate sempre di chiarire è quanti mezzi dovrebbero contendersi questi spazi virtuali. Probabilmente varie migliaia” termina la nota dei consiglieri del Gruppo Lega.

Più informazioni su