Cesena. La risposta dell’Assessora Lucchi alle interpellanze di Lega, Cambiamo e M5S

Più informazioni su

“Educazione ed attività di controllo e sanzionatoria sono l’approccio che perseguiamo e che perseguiremo nei confronti degli utilizzatori dei monopattini elettrici, sia di quelli a noleggio che dei tanti di proprietà di privati”. Lo ha detto l’Assessora Francesca Lucchi rispondendo oggi in Consiglio comunale alle interpellanze presentate dai Gruppi consigliari della Lega, Cambiamo e Movimento 5 Stelle sul tema della micromobilità elettrica.

“Riguardo ai mezzi a noleggio – ha aggiunto l’Assessora -, l’Amministrazione dispone di tutti i dati sull’utilizzo di ogni singolo percorso, e soprattutto la mappa dei percorsi effettuati, che potranno essere impiegati anche per pianificare interventi futuri, come eventuali completamenti o potenziamenti delle reti ciclabili e/o delle zone 30. Assieme ad Helbiz sono poi in programma momenti informativi (il primo sarà il prossimo 20 settembre, in piazza della Libertà) ed una presenza di fronte alle scuole per spiegare ai ragazzi il corretto utilizzo di questi mezzi”.

“Le norme sui diritti e doveri di chi circola con i monopattini elettrici – ha proseguito l’Assessora –, contenute nell’art. 33-bis del DL 162/2019 così come convertito dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8, sono le stesse della circolazione delle biciclette, compreso il divieto di circolare in due. Oltre a queste, ci sono altre due importanti norme in più da rispettare per circola con questi mezzi: il divieto di utilizzo per chi ha meno di 14 anni e l’obbligo di indossare il casco per chi è minorenne”.

L’Assessora ha poi fornito i dati relativi all’utilizzo fino al mese di agosto: 33.827 corse totali, per totale 59.397 km percorsi (distanza media delle corse 1,43 km), che hanno consentito un risparmio di 105.548 Kg di CO2.

Sempre sul tema del corretto utilizzo di questi mezzi, l’Assessora ha precisato che “la velocità massima dei monopattini elettrici è regolamentata dalle norme. In merito ai monopattini a noleggio gestiti dalla società Helbiz la velocità massima è stata bloccata a 20 km/h, così come è stata bloccata automaticamente a 10 km/h nel centro storico e a 6 km/h nelle aree pedonali”.

Un altro aspetto affrontato nella risposta dell’Assessora è quello relativo ai controlli effettuati dalla Polizia Locale. Nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 7 settembre sono state verbalizzate 19 violazioni: 16 per la conduzione dei mezzi senza indossare il casco protettivo, 2 perché i conducenti erano minori di 14 anni e una per il trasporto di passeggeri. Ulteriori 10 verbali sono stati accertati nell’arco della settimana scorsa.

Infine, in merito alla richiesta avanzata sul perché venga permesso, senza sanzionare il responsabile, che i mezzi vengano lasciati in ogni luogo, l’Assessora ha precisato come “il noleggio della ditta Helbiz avviene in modalità free floating: ciò significa che il mezzo può essere reperito e lasciato ovunque purché internamente al perimetro di servizio, all’interno del quale la ditta procede ad una continua verifica e al riposizionamento dei mezzi. Parlare di abbandoni dei monopattini è pertanto inesatto. Abbiamo tuttavia invitato e continuiamo ad invitare i cittadini al buon senso quando lasciano il mezzo. Ad oggi non abbiamo evidenze di particolari criticità in tal senso, tali da creare problemi di decoro nella città e soprattutto di sicurezza per gli utenti”.

 

Più informazioni su