Quantcast

Contributo per intervento di riqualificazione energetica della Scuola D. Arfelli a Cesenatico: l’Assessore Valentina Montalti chiarisce

Più informazioni su

Occorre fare chiarezza, intervenendo con competenza e precisione, sulla questione del finanziamento regionale, revocato dalla Regione Emilia-Romagna, che sarebbe servito per i lavori di efficientamento energetico della scuola media “Dante Arfelli”. A spiegare la situazione è l’Assessore Valentina Montalti che aggiunge: “Innanzitutto vorrei partire da una doverosa precisazione: il contributo regionale di cui si è parlato in questi giorni era pari a € 154.672,85 e non € 200.000,00 come erroneamente riportato in maniera piuttosto superficiale e al solo scopo di creare una polemica. All’inizio del nostro mandato ci eravamo candidati a un finanziamento regionale per lavori di efficientamento energetico della scuola media “Dante Arfelli” ottenendo il contributo a fronte di un progetto ampio e strutturato del valore di € 749.885,53. Dunque, anche potendo contare sul finanziamento della Regione, ente con cui collaboriamo da sempre in modo proficuo come testimoniano i tanti bandi vinti in questi anni, l’investimento da parte del Comune avrebbe dovuto essere ingente. Nel frattempo, abbiamo cominciato anche a lavorare sull’adeguamento sismico e strutturale della scuola con la relazione sulle verifiche di vulnerabilità che ci hanno confermato la necessità di dover lavorare su questi aspetti. Fatte le dovute verifiche abbiamo appurato come due cantieri di questo tipo non fossero compatibili: spiegato per i non addetti ai lavori, ci saremmo trovati a fare interventi e poi a disfarli per intervenire di nuovo. Insieme ai tecnici del Comune e ai Dirigenti abbiamo dunque ritenuto prioritario intervenire sugli adeguamenti sismici e strutturali di una scuola piuttosto che sull’efficientamento energetico. In questo senso stiamo lavorando e nei mesi scorsi è arrivato anche il decreto ministeriale con l’assegnazione di un contributo da € 48.000,00 per la progettazione definitiva ed esecutiva relativa a interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastico. Abbiamo ottenuto il totale richiesto per la scuola “Dante Arfelli” e questo ci permetterà di mettere a punto un progetto adeguato a un intervento così importante. La scelta di questa Amministrazione è stata dunque quella di dare priorità all’adeguamento sismico e strutturale della scuola “Dante Arfelli” e solo in un secondo momento dedicarsi all’efficientamento energetico. Non si tratta dunque di contributi persi, – conclude Montalti – ma di scelte strategiche operate con buon senso, studio, lavoro e pensando sempre alla collettività”.

Più informazioni su