Ivano Marescotti interpreta Il Gattopardo al Teatro Dolcini di Mercato Saraceno

La rassegna “Lo schermo sul leggio – Ciò che non hai mai visto in un libro e mai letto in un film” apre l’edizione 2019 con il grande attore Ivano Marescotti, ideatore del progetto e registra di tutti gli appuntamenti previsti a Mercato Saraceno.

Domenica 17 novembre alle 16,30, sul palco del Teatro Dolcini di Mercato Saraceno Marescotti interpreterà brani dal capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa “Il Gattopardo”. Le parole dialogano qui con le immagini tratte dal film di  Luchino Visconti, vincitore nel 1963 della Palma d’oro di Cannes e interpretato, tra gli altri, dal Alain Delon, Burt Lancaster, Claudia Cardinale.

Inaugura così la seconda edizione della fortunata rassegna che proseguirà  fino al 1 dicembre e che ha  riscontrato molto entusiasmo, per una formula che vede interagire tre linguaggi artistici: letteratura, cinema e teatro. L’attore protagonista infatti, interpreta le pagine del libro mentre sullo schermo viene proiettato il film tratto dallo stesso testo, creando un’azione continua attraverso lo sviluppo narrativo fino alla conclusione compiuta della storia. Per permettere coincidenza e dare fluidità e senso al testo letterario ed al linguaggio cinematografico, è occorso un lungo e attento lavoro di cesello drammaturgico e di sapiente regia, che  Marescotti  ha compiuto con notevole maestria.

“L’assessorato alla cultura da anni lavora per una apertura dello spazio del Dolcini verso sempre diverse forme di spettacolo” afferma l’assessore Raffaele Giovannini, “e anche grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, abbiamo potuto programmare questo progetto che, con la multidisciplinarietà  che lo contraddistingue, incarna perfettamente la nostra idea di Palazzo Dolcini. Avere la sala già quasi interamente prenotata è per noi una enorme soddisfazione”.

Al termine della rappresentazione sarà organizzato “Aperitivo Dolcini”, un piccolo momento conviviale per tutti i presenti, a cura di Aidoru Associazione. Il Gattopardo è un romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa che narra le trasformazioni avvenute nella vita e nella società in Sicilia durante il Risorgimento, dal momento del trapasso del regime borbonico alla transizione unitaria del Regno d’Italia, seguita alla spedizione dei Mille di Garibaldi.

Dopo i rifiuti delle principali case editrici italiane (Mondadori, Einaudi, Longanesi), l’opera fu pubblicata postuma da Feltrinelli nel 1958, un anno dopo la morte dell’autore, vincendo il Premio Strega nel 1959  e diventando uno dei best-seller del secondo Dopoguerra; è considerato uno tra i più grandi romanzi di tutta la letteratura italiana e mondiale.

Per informazioni e prenotazioni telefoniche 0547 699716 fino a venerdì 15 novembre alle ore 13,30, oppure presentarsi direttamente in teatro dalle 15,30 del giorno di spettacolo.