San Mauro Pascoli. “Il Giardino della poesia” 2019 con Dante, Pascoli, Leopardi e D’Annunzio

Più informazioni su

La 23a edizione de “Il Giardino della poesia” di San Mauro Pascoli è all’insegna dei grandi protagonisti della poesia e della letteratura italiana. Saranno Dante, Pascoli, Leopardi e D’Annunzio infatti a ispirare le serate in programma per questa edizione del festival di parole, musiche e immagini nei luoghi pascoliani. Dal 20 luglio al 7 agosto otto appuntamenti a ingresso gratuito che si svolgeranno nel giardino di Casa Pascoli e a Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli di cui tre eventi unici e tre anteprime nazionali.

E non mancheranno i protagonisti del teatro, della poesia, del cinema, della musica e della filosofia contemporanei: quest’anno sul palco del festival saliranno David Riondino, Goffredo Fofi, Lucia Vasini, Roberto Mercadini, Fabio Battistelli, Liana Mussoni, Annalisa Teodorani, Sabrina Foschini, Roberto Costa. Saranno alcuni dei protagonisti della rassegna, espressione di un mondo di parole immagini e suoni che da tradizione connota l’estate culturale di San Mauro e si svolge nei due luoghi pascoliani per eccellenza, Casa Pascoli e Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli.

 

“Sarà un festival che come ogni anno porterà grandi protagonisti della poesia, della letteratura, del teatro, della musica e del cinema ad esibirsi a San Mauro – spiega il sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia – proprio nei luoghi di ispirazione della poesia di Pascoli, che stiamo valorizzando attraverso il progetto culturale del Parco Poesia Pascoli, dove cultura e spettacolo si incontrano e regalano un’esperienza poetica unica in Romagna”.

Anche quest’anno la rassegna, che è curata dall’associazione Sammauroindustria con la direzione artistica di Gianfranco Miro Gori: “Il Giardino si caratterizza di anno in anno come un unicum nel panorama dei festival di poesia, cercando la poesia in ogni linguaggio o forma espressiva e facendola emergere in spettacoli costruiti per l’occasione: inediti veri e propri”.

 

Ad aprire la rassegna sarà uno dei protagonisti indiscussi di questi ventitre anni di rassegna: David Riondino. L’attore e autore si esibirà al giardino di Casa Pascoli, sabato 20 luglio alle ore 21,15, assieme al musicista Fabio Battistelli alle tastiere con una serata, evento unico, dedicata a Gabriele D’Annunzio in versione viaggio “turistico” nel mito “Una vela nel mito. D’Annunzio alle origini del turismo culturale”.

 

Domenica 21 luglio al giardino di Casa Pascoli spazio alla musica con lo spettacolo “Sento la nostalgia del passato. Omaggio a Secondo Casadei” con Gianfranco Gori voce recitante accompagnato da Stefano Zanchini alla fisarmonica e Stefano Bedetti ai sassofoni. Una serata per raccontare i momenti salienti della vita dello Strauss della Romagna, secondo una famosa definizione, sulla base dei ricordi del padre Marino e di Riccarda, figlia del Maestro. Il tutto illustrato da immagini di repertorio e fotografie.

Martedì 24 luglio al giardino di Casa Pascoli torna l’appuntamento con le immagini, con il cinema ritrovato, attraverso la proiezione del film “Inferno”, pellicola del 1911 tratta da “La Divina Commedia” di Dante Alighieri per la regia di Francesco Bertolini, Giuseppe de Liguoro e Adolfo Padovan che verrà proiettata accompagnata dalla musica dal vivo di Edison Studio Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Fabio Cifariello Ciardi, Alessandro Cipriani. Versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Venerdì 26 luglio al giardino di Casa Pascoli sarà la volta di un grande ospite per una serata evento unico: Goffredo Fofi sarà protagonista di una serata-conversazione dal titolo “Il Bisogno di Poesia e di Rivoluzione”. Fofi, saggista, attivista, critico cinematografico, letterario e teatrale è oggi uno dei principali intellettuali italiani.

 

Lunedì 29 luglio al giardino di Casa Pascoli spettacolo “Feritoie. Sguardi poetici verso una nuova realtà”, un reading poetico con Roberto Mercadini e i ragazzi ospiti delle strutture terapeutiche della Comunità Papa Giovanni XXIII. Una lettura di Roberto Mercadini che attinge alle più intense poesie del Concorso Prima Vera poesia organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII. Il concorso, giunto ormai alla quinta edizione, ogni anno stimola i ragazzi in fase di recupero dalla tossicodipendenza a dare voce ai fragili equilibri ritrovati giocando con le parole. Parole di rabbia, parole di luce, frammenti poetici che scaturiscono dalla quotidiana lotta per una rinascita. Parole in cui la ferita si fa “feritoia”, boccioli “di versi” in rifioritura.

 

Mercoledì 31 luglio al giardino di Casa Pascoli serata al femminile per uno spettacolo anteprima nazionale: “Nome Femminile Plurale”, un recital poetico musicale con le voci di Liana Mussoni, Annalisa Teodorani e Sabrina Foschini che proporranno i brani tratti da alcune delle voci femminili più interessanti della poesia contemporanea. Parleranno di regine, serve, madri, donne fragili e coraggiose che si mettono a nudo davanti al dolore, alla bellezza, all’amore, alla natura, alla morte, al battito e alla crudeltà della vita che scorre dolce e inesorabile, incapace di contenere la loro inquieta sete di infinito.

 

Domenica 4 agosto a Villa Torlonia un’altra anteprima nazionale con la Banda Musicale Amici della Musica, diretta dal maestro Fabio Bertozzi, che assieme agli attori e voci recitanti Mirko Ciorciari e Paolo Summaria proporrà la Serata Leopardi “Le sudate carte… al suon de la tua voce”. Quest’anno ricorre infatti il duecentesimo anniversario dell’Infinito: una delle poesie più belle e famose di tutti i tempi e paesi. E’ questo lo spunto per un viaggio nei Canti di Giacomo Leopardi con uno squarcio nelle Operette morali del geniale poeta e filosofo, assai amato, tra gli altri, da Giovanni Pascoli. A lui daranno voce Mirko Ciorciari e Paolo Summaria in dialogo con le musiche coeve eseguite dalla banda musicale di San Mauro Pascoli.

 

Mercoledì 7 agosto al giardino di Casa Pascoli la rassegna si conclude con uno spettacolo anteprima nazionale e produzione Il Giardino della Poesia: “I furb i scriv, i pataca i lez”, una commedia poetica con musica con protagonista Lucia Vasini che, accompagnata dalla musica di Roberto Costa, condurrà il pubblico attraverso un dialogo immaginario tra Dante e Pascoli, nel cuore della poesia romagnola. Pascoli per l’occasione diventa per noi, per Dante stesso, il “Virgilio” della “Commedia Poetica” in un viaggio tra i poeti che hanno respirato l’aria di Romagna: da Dante a Pascoli e poi Baldini, Guerra, Balestra, Pedretti, fino ai contemporanei: Mariangela Gualtieri, Miro Gori, Tinin Mantegazza e altri.

 

La rassegna è sostenuta dalla Regione Emilia Romagna attraverso il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e con il contributo previsto dalla Legge regionale 37 a sostegno delle rassegne culturali e artistiche. Durante le serate che si terranno al giardino di Casa Pascoli, il Museo sarà aperto al pubblico per le visite dalle 20,00 alle 21,15.

Per la serata di domenica 4 agosto a Villa Torlonia apertura straordinaria serale del nuovo Museo Multimediale. In caso di maltempo gli spettacoli del giardino di casa Pascoli si terranno in Sala Gramsci, mentre quello di Villa Torlonia si terrà nella sala del teatro di Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli.

Per maggiori informazioni: Biblioteca comunale San Mauro Pascoli, 0541 933656 e pagina Facebook e Instagram: ilgiardinodellapoesia.

Più informazioni su