Foodservice. Sono 17 gli espositori della provincia di Ravenna al Sigep

Più informazioni su

Si avvicina a grandi passi il Sigep 2020. E sarà un grande Sigep, ricco non solo di business, internazionalità e competizioni, come già è, ma anche di aggiornamenti professionali, di tensione al futuro, di attenzione ai luoghi di consumo e di networking tra le varie community professionali. Il 41° SIGEP – alla Fiera di Rimini di Italian Exhibition Group dal 18 al 22 gennaio prossimi – sarà poi ulteriormente arricchito dalla contemporaneità con A. B. Tech Expo, 6° Salone Internazionale delle tecnologie e prodotti per la panificazione, pasticceria e dolciario. Una contemporaneità che riempirà totalmente i 129mila metri quadri del quartiere fieristico riminese, con la presenza di circa 1.250 aziende e brand stranieri che giungeranno da oltre 30 Paesi.

Tra gli espositori presenti anche 17 aziende della provincia di Ravenna: Areca System srl di Cervia,  Biogelart srl di Bagnacavallo, Caffé Poli srl di Castel Bolognese, Errepi di Paolo Ranieri (Solarolo), I.F.S. & partners srl di Conselice, “Il localino” di Guerri Mario & C. Sas di Alfonsine, Italsedie srl di Castiglione di Ravenna, Mokador srl di Faenza, Pluriservice Spa di Ravenna, Proni srl di Lugo, Publimedia Italia srl di Ravenna, Rekico caffé srl di Faenza, Seng corporation srl di Fornace Zarattini, Unigrà srl di Conselice, Wellness fruit srl di Castel Bolognese, Minipan srl di Massa Lombarda e Molino Naldoni srl di Faenza.

Il cuore pulsante di questa spinta all’innovazione sarà la Vision Plaza, un luogo, ma anche un think tank che dal 18 al 22 gennaio animerà la fiera di Rimini di Italian Exhibition Group, l’unico e vero hub di sviluppo dell’intero comparto del foodservice dolce.

Si partirà sabato 18 gennaio alle 11 con l’Opening Talk incentrato su “Future is now! I nuovi valori globali del foodservice dolce: esperienza, qualità  e sostenibilità”.  Sarà un vero e proprio confronto tra esperti del mercato globale fuori casa, delle dinamiche di consumo e dei brand per capire le sfide del foodservice dolce e individuare le opportunità future di crescita e sviluppo. I relatori si confronteranno sui “valori” del consumatore fuori casa quali l’esperienza, la qualità del cibo, degli ambienti e la sostenibilità. Le scelte dei consumatori, sempre più eco-friendly, detteranno l’agenda delle decisioni strategiche delle aziende che operano in questo settore al fine di soddisfare i bisogni dei consumatori di domani. Agli incontri saranno proposti dati e testimonianze su trend emergenti.

Attesi, tra gli altri, gli interventi di Bob O’Brien, Global Senior Vice President Foodservice di NPD Group,  Caterina Schiavon, Sociosemiologa e partner di KKienn Torino e di Francesco Buschi – strategy director di Future Brand.

Più informazioni su