Quantcast

Tecnopolo e Federmanager Forlì-Cesena rinnovano l’impegno per l’innovazione delle PMI del territorio

Più informazioni su

Il Tecnopolo Forlì-Cesena ha confermato il proprio impegno a portare le competenze della Rete Alta Tecnologia sempre più a contatto con le imprese, soprattutto di medie e piccole dimensioni, rinnovando gli obiettivi di collaborazione con Federmanager Forlì-Cesena attraverso il progetto “La rete in azienda”.

Ciò è avvenuto a seguito dell’incontro promosso da Tecnopolo Forlì-Cesena e Ser.In.Ar sul tema “Infrastrutture e competenze. La ricerca e l’innovazione a servizio della ripresa”, in cui sono stati ribaditi dagli assessori regionali Vincenzo Colla (sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione) e Paola Salomoni (scuola, università, ricerca, agenda digitale) gli impegni regionali per gli investimenti della nuova programmazione strategica 2021-2027 e del PNRR a favore delle infrastrutture per l’innovazione.  Per gli assessori, il convegno è stata anche l’occasione per confrontarsi con i rappresentanti delle imprese locali e il mondo della ricerca e dell’innovazione che fa riferimento ai CIRI (Centri Interdipartimentali di Ricerca Industriale) dell’Università di Bologna, parte integrante del Tecnopolo di Forlì Cesena.

“La “rete in azienda”  – afferma Lorenzo Ciapetti, coordinatore del Tecnopolo Forlì-Cesena, gestito da Ser.in.Ar. – ha permesso a PMI del territorio di beneficiare, in modo totalmente gratuito, di un intervento da parte di “manager dell’innovazione”, selezionati in collaborazione con Federmanager Forlì-Cesena, Rimini e San Marino, per una consulenza di orientamento in materia di innovazione digitale e tecnologie 4.0.

“Si tratta di una formula innovativa di consulenza per l’innovazione – sostiene il presidente di Federmanager Forlì-Cesena, Rimini e San Marino Claudio Sirri, che sarà potenziata ampliando le competenze dei manager a disposizione delle aziende per svolgere attività di primo orientamento prima dell’avvio di progetti di innovazione.

Le sfide della transizione verde e digitale che investiranno le filiere locali rendono necessaria una azione di preparazione ai cambiamenti. Il progetto del Tecnopolo e Federmanager intende assicurare anche nei prossimi anni, all’interno della strategia regionale, la più qualificata collaborazione alle imprese ed al sistema di rappresentanza, per una crescita sostenibile dell’intero tessuto economico locale.

 

 

Più informazioni su