Cesena. Rifiuti, interrogazione della Lega: “Giunta immobile mentre gli utenti segnalano servizi inefficienti”

Più informazioni su

“Il problema dell’abbandono dei rifiuti e dei cassonetti stracolmi non svuotati continua a rimanere irrisolto e inascoltato nonostante le ripetute segnalazioni indirizzate all’amministrazione comunale e a Hera”. Lo affermano i consiglieri del gruppo Lega (Antonella Celletti, Fabio Biguzzi, Enrico Sirotti Gaudenzi e Beatrice Baratelli) che hanno presentato un’interrogazione alla Giunta.

“Ci siamo già fatti carico, come Lega – aggiunge la nota -, di portare il tema in Consiglio comunale, ma per l’amministrazione sembra sia tutto nella norma.  In realtà non è così e non sempre la colpa deve ricadere sulla maleducazione di alcuni utenti. Le criticità sono infatti molteplici, è quindi evidente che a monte c’è qualcosa che non funziona. Forse la pianificazione e l’organizzazione previste dal gestore del servizio sono carenti rispetto alle esigenze della città. Forse mancano controlli efficaci e puntuali rispetto agli standard di qualità delle prestazioni e dei tempi con cui si effettuano i servizi previsti. Non a caso molti utenti ci hanno segnalato anche di aver ricevuto risposte inadeguate a sollecitazioni telefoniche sui disservizi subiti. Altre segnalazioni fanno riferimento, per esempio, al conferimento di rifiuti ingombranti alle stazioni ecologiche che sta diventando una sorta di via crucis.  Il problema è quindi più vasto e non riguarda solo l’inciviltà di alcuni, che esiste ed è da stigmatizzare, ma anche servizi insufficienti. Spetta, dunque, all’amministrazione farsene carico e chiedere un cambio di passo a Hera. La Giunta, al contrario, sembra non avere potere contrattuale, mentre le nostre richieste rimangono lettera morta e in città si continuano a vedere spettacoli ben poco edificanti di degrado e scarsa pulizia.

“Di qui la presentazione di un’interrogazione dove chiediamo, tra l’altro, alla Giunta di attivarsi nei confronti di Hera e di rispondere alle segnalazioni degli utenti, che, lo ricordiamo, pagano e non poco per avere un servizio di serie B. Altre richieste rivolte all’esecutivo riguardano la minispazzatrice che dovrebbe ripulire i vicoli del centro cittadino e i nuovi contenitori portarifiuti posizionati in centro storico, forse esteticamente poco adeguati” termina la nota.

Più informazioni su