Bullismo a Cesena: Forze dell’ordine e psicologi nelle scuole per sensibilizzare gli studenti

Più informazioni su

Nella serata di ieri, martedì 26 novembre, la sala comunale “Allende” di Savignano sul Rubicone ha ospitato un incontro finalizzato alla sensibilizzazione sul fenomeno del bullismo e cyberbullismo, problematica di grande attualità per le potenziali conseguenze che può generare fra i giovani di oggi. L’evento, organizzato dalla Polizia Locale di Cesena e Unione Rubicone e Mare nell’ambito del progetto “Insieme di può – Cresci con noi” patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna, ha visto la partecipazione di numerose personalità, fra le quali i sindaci di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini e di Gatteo Gianluca Vincenzi che hanno aperto i lavori, e degli psicologi dell’associazione “Psichedigitale” Francesco Rasponi e Michele Piga che hanno offerto un prezioso contributo all’analisi del fenomeno dei “social” rapportato alle giovani generazioni.

Il tema della serata è stato illustrato inoltre dai Comandanti delle Polizie Locali dei due territori organizzatori, Giovanni Colloredo per Cesena e Alessandro Scarpellini per l’Unione Rubicone e Mare che hanno ribadito l’importanza della presenza nelle Scuole della Polizia Locale attraverso incontri programmati che consentono di parlare direttamente ai giovani, soggetti più esposti ai fenomeni sempre più crescenti di bullismo e cyberbullismo. Nel corso dell’incontro sono quindi emerse luci e ombre di un mondo, quello virtuale, in continua evoluzione e che spesso, come certificato dai dati riportati dalla Pl, conducono a conseguenze penali e giuridiche a causa di un utilizzo distorto dei nuovi social network e di dispositivi come tablet e smartphone. “La finalità del nostro lavoro – commenta l’agente della Polizia di Stato Michele Fratellanza in forza al Commissariato di P.S. di Cesena – è quella di prevenire fenomeni di bullismo e cyberbullismo puntando i riflettori sul problema e fornendo ai ragazzi e ai loro genitori gli strumenti per prevenirlo e contrastarlo nel modo più proficuo possibile”.

Più informazioni su