BASKET / Amadori Tigers Cesena sconfitti da Orzinuovi per 75 a 65 in gara 2

Più informazioni su

Finali Playoff: dopo la sconfitta rimediata in Gara 1 Amadori Tigers Basket Cesena è riuscita a minare le certezze di Orzinuovi nel secondo atto ma, sfortunatamente per la squadra cesenate, gli sforzi prodotti non sono stati sufficienti per piegare la squadra lombarda nella seconda parte dell’incontro.

Splende ancora una volta la stella di Antonio De Fabritiis in casa Tigers, ma i suoi 17 punti, frutto di un ritrovato tiro da 3 (5/7), uniti ai 16 di Brkic e ai 10 di Papa, non bastano di fronte alla maggiore lucidità e freschezza lombarda nella seconda parte di match. Incessante il tifo del centinaio di bianconeri giunti al PalAmbienti.

La partita. Il match si accende subito con le squadre a segnare da una porta e dall’altra senza soluzione di continuità. Per i padroni di casa è Mirco Turel a provare a far volare Orzinuovi con 7 punti di fila frutto di una tripla e una bomba più aggiuntivo a 6’39’’ che vale il 7 – 9. A 3’35’’ sul 13 pari Papa si prende sfondamento a segnare l’ottimo momento difensivo della Amadori. Cesena chiude poi i primi 10 minuti di gioco con le triple di Ferraro e De Fabritiis che mandano le squadre al primo mini intervallo sul 15 – 19. Il 5/7 da 2 ed il 3/7 di primo quarto per Cesena sono forieri di ottime notizie nel secondo. In avvio De Fabritiis risponde dall’arco alla tripla di Siberna e poi Cesena sale in cattedra. La difesa romagnola oscura la via del canestro ai padroni di casa mentre in attacco la Amadori imbuca dall’arco dei 6,75 con Battisti e Brkic per il 19 – 28 a 6’34’’ dall’intervallo lungo. Il centinaio di tifosi bianconeri impazzisce quando, a 4’28’’, dopo un percorso netto dalla lunetta, Papa si gira e appoggia il +10 cesenate. Orzinuovi non pare più riuscire a raddrizzare la barra quando inevitabilmente coach Salieri deve attingere alle rotazioni. A 1’44’’ Pipitone, tanti minuti in campo causa 3 falli di Galmarini, non tiene Brkic che fa 1/2 dalla lunetta e manda la Amadori sul massimo vantaggio 17-41. Poi però Cesena si disunisce e prova a correre concedendo ad Orzinuovi un parziale di 7 – 0 che chiude il primo tempo sul 34 – 41. La Amadori reagisce dopo aver incassato il 38 – 41 da Siberna. Brkic imbuca dall’arco, Battisti risponde a Binachi e a 6’12’’ Cesena va sul 40 – 46. Lo spicchio bianconero del PalAmbienti esplode quando, a 3’’ dallo scadere dell’azione, Battisti rimette dal lato corto nelle mani di De Fabritiis, appostato in angolo. Il tiro è immediato ed il “Conte” è 5/5 dai 6,75, mentre i romagnoli si ritrovano con 9 punti di vantaggio, 40 – 49. Mancano 5’39’’ alla fine del terzo quarto, ma l’inerzia passa repentinamente nelle mani dei padroni di casa. Qualche palla persa di troppo manda fuori giri l’attacco dei Tigers e Orzinuovi prende fiducia. I lombardi si avvicinano pericolosamente ma a 1’25’’ Ferraro dedica alla tifoseria cesenate la bomba del 51 – 56. E’ probabilmente l’ultimo sussulto offensivo romagnolo. Appena 9 infatti i punti griffati Tigers nell’ultimo quarto. Troppo poco per espugnare il PalAmbienti che, per ora, rimane un tabù.

Si ritorna in campo martedì 28 maggio alle ore 20:30 con diretta YouTube da Orzinuovi. La tifoseria Amadori si sta già organizzando per riunirsi e tifare Cesena davanti allo schermo, se non piove, allestito presso il Com@Bar.

Agribertocchi Orzinuovi – Amadori Tigers Cesena 75 – 65 (15-19; 19-22; 20-15; 21-9)

Agribertocchi Orzinuovi: Tassinari, Labovic NE, Siberna 11, Varaschin 12, Turel 22, Mastroianni 2, Galmarini 13, Bianchi 11, Ghidotti NE, Pipitone, Pennacchi NE, Timperi 4. All.: Stefano Salieri. Ass.: Di Gregorio.

Amadori Tigers Cesena: Ferraro 6, Dagnello 9, Trapani, Rossi NE, Battisti 7, Papa 10, De Fabritiis 17, Frassineti, Sacchettini, Brkic 16. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani.

Più informazioni su