Quantcast

I Tigers Cesena si apprestano a vivere il derby casalingo con Imola

Più informazioni su

Infermeria svuotata e condizione fisica approssimativa, strascico dell’emergenza Covid che ha definitivamente spento la luce rossa dell’emergenza con il rientro di Ndour nei ranghi giusto in tempo per andare a referto, rappresentano per Cesena lo sfondo sul quale i Tigers si apprestano a vivere il derby casalingo con Imola oggi, domenica 23 gennaio alle ore 18. Un’emergenza ormai datata, che affonda le radici sul finire del 2021 e che ha costretto i bianconeri a cadere a testa altissima al Flaminio senza 4 uomini di rotazione, oltre a rinviare il derby interno contro Ozzano valido per l’ultima giornata del girone di andata.

Danni quindi tutto sommato limitati per Cesena anche se sarà poi il campo a dire quanto l’ultimo mese e mezzo, o anche più, di allenamenti mai al completo, causa infortuni di Mascherpa e Genovese prima ancora del Covid, hanno minato o meno il percorso di crescita dei Tigers di coach Tassinari. Percorso, va sottolineato, che aveva consegnato alla pausa natalizia una Cesena da 3 vittorie consecutive. Dove non arriveranno le gambe, dunque, contro Imola dovranno arrivare la voglia di ritornare in campo e la determinazione di chi sa quanto siano importanti le prossime ravvicinatissime 3 partite casalinghe in ottica playoff.

Certamente, spiegano dalla squadra, “l’ondata pandemica pare aver fatto più danni della grandine in casa Andrea Costa, già alle prese con l’assenza del lungodegente e super ex di turno, Emanuele Trapani, operatosi al menisco sotto Natale e dato per rientrante nel mese di febbraio. Il play, ormai cesenate d’adozione per come ha saputo entrare nel cuore dei tifosi bianconeri e per quanto la città malatestiana gli sia entrata nel cuore, rappresenta indiscutibilmente l’anima della formazione di coach Federico Grandi. Una squadra fatta su misura per lui e ottimamente gestita dal coach emiliano, forte dell’apporto dei vari Carnovali, assente per infortunio nel -40 raccolto ad Ancona due giorni orsono, Fazzi, Cusenza e Trentin. Un squadra capace di sorprendere tutti gli addetti ai lavori e che ha albergato nelle parti nobili della classifica per tutto il girone di andata. Poi i problemi già accennati, che non solo hanno privato i biancorossi dell’anima del gioco, ma hanno anche minato pesantemente la condizione fisica di una squadra che fa della condizione fisica l’essenza della propria pallacanestro. Di qui non solamente il -40 in terra dorica, ma anche la sconfitta interna con Senigallia e prima ancora le sconfitte contro Real Sebastiani Rieti e Ozzano. Sono quindi 4 le sconfitte consecutive con le quali Imola si presenta al Carisport e per questo in casa bianconera la soglia di attenzione e diffidenza è altissima, anche perché prima di guardare agli avversari, occorrerà verificare le proprie condizioni. Lungi, dunque, dall’attendersi una partita dal pronostico chiuso, anzi, Cesena – Imola promette di essere una partita intensa e densa di emozioni. Palla a due alle ore 18:00 con diretta streaming esclusiva su LNP Pass. Arbitrano Francesco Cassina di Desio (MB) e Marcello Martinelli di Brescia”.

Più informazioni su