Quantcast

Ultima settimana di Burattini & Figure in Romagna: attesi a Gatteo, Savignano sul Rubicone e Borghi

Dal 25 al 28 agosto quattro spettacoli a Gatteo, Savignano sul Rubicone, Bagnacavallo e Borghi. Si avvia alla conclusione la rassegna 2021 di teatro di figura Burattini e Figure, organizzata da Teatro del Drago e partner del progetto regionale Burattininrete ER. Il programma si chiude con quattro spettacoli dal 25 al 28 agosto:

Martedì 25 agosto appuntamento a Gatteo Mare, in Piazza della Libertà alle ore 21:30  per lo spettacolo Storie di nani e di giganti del Centro Teatrale Corniani, spettacolo con burattini a guanto, a bastone, sagome e attore, accompagnato da canto e musica dal vivo. Elisa Gemelli ed Alessia Puppato portano in scena questo testo, scritto e diretto da Maurizio Corniani, che si dipana nel 500’ alla corte dei Gonzaga. Questo spettacolo, liberamente ispirato da I Nani di Mantova di G. Rodari, affronta in modo leggero e simpatico la lotta nella vita quotidiana vissuta da un nano di nome Fagiolino. Personaggi cupi, senza un briciolo di vita, presi dalla noia e dalla profonda e manifesta ignoranza, prendono di mira la vita e i sogni di Fagiolino; il nanetto capirà che la vita è “altro” e molto più alta della sua altezza, tanto da diventare egli stesso un “gigante”.

Giovedì 26 agosto alle ore 21 l’Arena Gregorini di Savignano sul Rubicone ospita i modenesi Burattini della Commedia con lo spettacolo di burattini tradizionali dell’Emilia-Romagna  Il dottore innamorato, di e con Moreno Pigon. In questa commedia brillante della tradizione emiliana vediamo il dottor Balanzone desideroso di prendere moglie. La prescelta è la figlia di Sandrone, la bella Lisetta. Al padre vengono offerti un mucchio di quattrini per la mano della giovane. Il nostro sarebbe felicissimo di intascare la somma ma Lisetta è innamorata di Fagiolino il quale appresa la notizia escogita un piano. La strega Gertrude sarà colei che risolverà l’intricata faccenda… il finale è una divertente sorpresa.

Venerdì 27 agosto appuntamento al chiostro dell’ex convento di San Francesco a Bagnacavallo con lo spettacolo di teatro di figura per marionette e attori Dante 3021, di All’InCirco Teatro. Le stelle di Dante in compagnia di Moka e Hertz, due strambi alieni robotici con una grande passione per tutti i reperti provenienti dal pianeta Terra. Ma la scoperta dell’opera di un certo Dante, che Moka e Hertz credono uno scienziato e un esploratore intento nella descrizione del proprio pianeta natio, è l’occasione per un sorprendente e straniante punto di vista sulla Commedia. La narrazione è affidata alle marionette di Gianluca Palma e Mariasole Brusa, dal cui incontro – nel 2011 – è nato All’InCirco, progetto di ricerca sul teatro di figura e sull’arte di strada che si propone di integrare arti diverse e complementari, e che, in questo caso in collaborazione con il Teatro del Drago, intende riportare alla luce la passione di Dante per gli aspetti scientifici del mondo, permettendo di intuire come scienza e poesia siano due facce della stessa medaglia, due letture del mondo complementari e altrettanto indispensabili.

Sabato 28 agosto, infine, ultimo appuntamento della rassegna presso Stradone di Borghi, al parco adiacente al campo sportivo. In scena la friulana Ortoteatro con lo spettacolo Qua qua attaccati là. Quante volte ci obbligano a fare le cose che non vogliamo fare! Uffa! Io, però, voglio fare come la Principessa. Lei non ascoltava nessuno. nessuno! Sapeva quello che voleva e nessuno la poteva obbligare a fare cose che non le piacevano. E se nella nostra storia, poi, ci fossero oltre alla Principessa un Re che vuole comandare, un giovane tanto ma tanto carino, un Conte che non conta nulla ed un’oca magica? Ed anche un gatto, perché no… Ma allora sì che, mescolando questi ingredienti, verrebbe fuori una grande avventura!