Quantcast

76° anniversario Liberazione di Cesenatico. Martedì 20 ottobre le istituzioni ricorderanno le vittime del regime nazifascista

Martedì 20 ottobre, in occasione delle celebrazioni per il 76° anniversario della Liberazione di Cesenatico, le istituzioni della città insieme a una delegazione in rappresentanza delle forze politiche, sociali, combattentistiche e miliari, partendo dal Municipio cittadino si recherà a deporre corone di alloro nei luoghi che ricordano i Caduti Partigiani a Ponte Ruffio, alla Rocca di Cesena e al Cimitero Cittadino. Alle ore 10.30 presso il cimitero cittadino verrà celebrata una Santa Messa in ricordo della 264 vittime.

Le celebrazioni verranno effettuate seguendo tutte le norme di distanziamento al fine di evitare assembramenti.

“Martedì celebriamo un momento importante di Cesenatico – afferma il Sindaco Gozzoli -, la giornata che decretò la fine di uno dei periodi più oscuri della nostra storia nazionale, 20 anni di dittatura fascista. Anni di persecuzioni razziali che hanno causato vittime innocenti ed eccidi efferati, anni in cui la democrazia e i diritti di ogni persona sono stati spazzati via da un potere persecutorio e crudele. Il 20 ottobre deve essere ricordato da tutta la comunità poiché rappresenta una tappa fondamentale per la riconquista dei nostri diritti e il ritorno alla democrazia. Commemorare le 264 persone, tra militari impegnati nei diversi fronti e i civili morti durante il fronte, è un dovere di tutti noi affinché il ricordo dell’orrore che l’Italia ha vissuto non svanisca e venga tramandato nel tempo. Il futuro deve sempre avere memoria”.